Il verbale, assurdo, di sindaci e albergatori sul coronavirus! I sindaci vietano le gite scolastiche e suggeriscono di abolire l’eucarestia in chiesa….

5

Più lo leggiamo, più ci rendiamo conto quanto siano pericolosi i nostri sindaci. Ecco il verbale di riunione del “Comitato Operativo Intercomunale” del 22 febbraio 2020

Misure contro la diffusione della malattia infettiva COVID-19 sull’Isola d’Ischia

L’anno 2020, il giorno 22 del mese di Febbraio alle ore 17.00, presso la sala consiliare provvisoria del Comune di Casamicciola Terme in Piazza Marina (Locali ex Capricho), a seguito dell’emissione da parte del MINISTERO DELLA SALUTE di apposita ORDINANZA 21 febbraio 2020, si è riunito il Comitato Operativo Intercomunale per discutere delle Misure contro la diffusione della malattia infettiva COVID-19.

Sono presenti:
ing. Giovan Battista Castagna – Sindaco del Comune di Casamicciola T.
dott. Vincenzo Ferrandino – Sindaco del Comune di Ischia
dott. Dionigi Gaudioso – Sindaco del Comune di Barano d’Ischia
dott. Francesco Del Deo – Sindaco del Comune di Forio
dott.ssa Coppola Teresa – Epidemiologia e Prevenzione ASL NA 2 Nord
dott.ssa Aiardo Esposito Carmela – Epidemiologia e Prevenzione ASL NA 2 Nord
Maresciallo Elia – Responsabile dell’Elisoccorso di Casamicciola Terme
avv. Annunziata Piro – Presidente del Consiglio di Casamicciola T.
arch. Angela di Iorio – consigliere Comune di Casamicciola T.
dott. Ciro Frallicciardi – consigliere Comune di Casamicciola T.
Ten. Giovanni Mattera – Polizia Municipale di Casamicciola T.
ing. Michele Maria Baldino – Responsabile Area III Tecnica del Comune di Casamicciola T.
dott. Luca D’Ambra – Presidente Federalberghi Ischia
dott. Saverio Presutti – Presidente Consorzio Poti

L’ordinanza del Ministero prevede tra l’altro:
“Considerata la segnalazione da parte della regione Lombardia di trasmissione sporadica e diffusione locale di infezione da SARS-CoV-2; Considerato che è in corso la completa definizione della catena epidemiologica nel contesto lombardo e che la situazione pidemiologica è in evoluzione; Viste le dimensioni del fenomeno epidemico e il potenziale interessamento di più ambiti sul territorio nazionale, in assenza di immediate misure di contenimento; Preso atto del carattere diffusivo dell’epidemia e del notevole incremento dei casi e dei decessi notificati all’Organizzazione mondiale della sanità;”

La dott.ssa Aiardo precisa che “Tutti i medici di continuità assistenziale, nonché di base e pediatri, sono stati informati su come individuare il caso e su come applicare le procedure aziendali”.
Quando il medico individua il caso, il paziente deve essere visitato a domicilio da personale attrezzato. Il malato viene visitato al 118 solo se il Responsabile ASL lo individua come caso sospetto.
Es.: una persona telefona al medico, e per prima cosa deve riferire se proviene o è venuto a contatto con persone delle zone a rischio (Criterio epidemiologico). Il medico esegue un consulto telefonico e successivamente fornirà tutte le indicazioni utili al caso. Se la persona è asintomatica deve rimanere in casa sotto la sorveglianza dell’ASL. Se ci sono anche sintomi clinici deve seguire le istruzioni del responsabile ASL. Per quanto concerne l’Elisoccorso e per il n. 6 addetti occorre prevedere dispositivi di protezione individuale.

I Sindaci dell’Isola di Ischia sono in contatto telefonico con la Regione Campania, con il Ministero e la Protezione Civile Nazionale per gli eventuali i provvedimenti da adottare.

Si decide:

distribuire alla cittadinanza le indicazioni del Ministero della Salute e divulgare il numero verde regionale 800909699 raggiungibile tutti i giorni dalle ore 8:00 alle 20:00 altresì la pagina FB della Regione Campania con video ed istruzioni;
Se la persona presenta febbre, tosse e raffreddore deve:

Durante il giorno contattare il proprio medico curante;

Durante la notte telefonare alla guardia medica: Comuni di Casamicciola Terme, Ischia, Barano di Ischia numero 081.993292 – Comuni di Forio, Lacco Ameno e Serrara Fontana 081.998655;

Se proviene da una zona a rischio sul territorio nazionale o all’estero (Lombardia, Veneto, Cina e tutte le zone di cui si ha notizia di casi) deve chiamare il numero verde 800909699 e/o il medico curante (orario diurno) guardia medica (orario notturno);

vietare le gite scolastiche al di fuori del territorio isolano.

Alle autorità Ecclesiastiche si raccomanda di prendere misure precauzionali per i propri fedeli evitando lo scambio del segno della Pace e la distribuzione della Santa Comunione.

Si ha notizia che l’ospedale Rizzoli si sta organizzando per effettuare i tamponi ed attrezzare il personale. Il Direttore Sanitario ASL Napoli2 Nord, D’Amore diramerà un ulteriore aggiornamento nelle prossime ore.
Casamicciola Terme, 22/02/2020

5 Commenti

  1. Siete pericolosi voi con questo giornalino e questi articoli da 4 soldi. Anche i sindaci della Lombardia e del Veneto a vostro dire sono “pericolosi” perchè hanno adottato gli stessi provvedimenti atti a tamponare il diffondersi di questa malattia.

  2. In effetti con una messa senza comunione… tanto valeva sospendere le messe.
    Però non dobbiamo dimenticare che buona parte dei fedeli ha superato i abbondantemente i sessant’anni, ed di conseguenza ha un fisico più vulnerabile in caso di influenza. E per molti dei casi in Lombardia è bastato transitare dal pronto soccorso infetto per contrarre il virus, il che dice tutto sulla sua contagiosità.

  3. I 6 sindaci dell’isola equivalgono a 24 cretini, ognuno ne vale 4.
    L’assurdo non è tale riunione ma che gli ischitani non se ne liberino.
    Squallido branco di parassiti

  4. Cosa ha di assurdo in un momento del genere? Facciamo come in Cina quando il medico che avvisò della pericolosità fu tacciato di procurato allarme? L’assurdo sono i giornalisti che scrivono articoli tanto per aprire bocca o riempire pagine. Informatevi e riflettete prima. Si è arrivato a questo punto con il contagio proprio per superficialità.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui