mercoledì, Maggio 12, 2021

Il Real Forio sfida i leoni dell’United. Oggi al “calise” alle 16.00 l’esordio dei biancoverdi

CALCIO - ECCELLENZA

In primo piano

Dopo aver completato la quarta settimana di allenamenti e aver riposato alla prima giornata del raggruppamento “B”, il Real Forio è pronto a scendere in campo. Oggi pomeriggio al “Calise”, i biancoverdi sfideranno i giganti del Napoli United, capaci di resistere al Pianura per sessanta minuti con un giocatore in meno: il difensore centrale Carbonaro, non uno qualsiasi.

C’è entusiasmo all’ombra del Torrione: lo abbiamo constatato in questi giorni di avvicinamento all’appuntamento che vale tre punti. Sei mesi senza calcio sono un’eternità per tutti, figuriamoci per l’appassionato, caloroso pubblico foriano. Che non è più quello di una volta poiché le vicissitudini degli ultimi anni hanno fatto disamorare tanti tifosi, che non può assistere alla partita dal vivo a causa della pandemia, ma una cosa è certa: in poche località campane c’è un legame così forte tra squadra e ambiente. Cambiano le generazioni, cambiano i presidenti, cambiano le squadre, ma nel Dna del foriano c’è sempre un qualcosa che al microscopio elettronico assomiglia ad un pallone. Venti anni fa, attaccati alle reti, c’erano Tommaso “Willy” e “Squalo Bianco”.

Dieci anni fa i ragazzi della curva, adesso un nugolo di ragazzini che nello scorso settembre, a causa delle porte chiuse, in quarantasette si diedero appuntamento sul muraglione per dare sostegno alla squadra contro il San Giorgio. Non c’era ancora la seconda ondata della pandemia, un piccolo assembramento non preoccupava come oggi, ma quella giornata difficilmente finirà nel dimenticatoio, forse più del pareggio di “Orso” Trani sul gong.

SQUADRA DIVERSA – Sarà un Real Forio diverso rispetto a quello che iniziò la stagione. Non ci sono più i giocatori continentali, al pari di Ischia e Barano quella biancoverde è diventata una formazione tutta isolana, con la conferma degli ex procidani Lubrano, Lamarra (unico “straniero”) e Annunziata a cui si sono aggiunti altri biancorossi come Muro e Veneziano, Luca Di Spigna (reduce dalla breve esperienza sarda), gli ex Ischia Capuano e Massimo De Luise (comunque dei ritorni) e la “Pulce” Cantelli dal Lacco. Flavio Leo, fin dal primo allenamento, ha sempre affermato di voler lavorare in prospettiva.

Il progetto della società lo impone: massima valorizzazione del prodotto locale. Oggi in panchina come secondo portiere andrà il 2005 Pasero. Senza l’assillo del risultato a tutti i costi, senza la spada di Damocle della retrocessione, ci si augura che i biancoverdi riescano a giocare con tranquillità. Un po’ di benzina nelle gambe è stata messa per affrontare i giganti del Napoli United, forse la squadra più “fisica” del girone che ha in organico calciatori di qualità, a partire da Marigliano che ha segnato al Real Forio sia in campionato che in coppa, sempre con la maglia dei “leoni” che da un paio di anni hanno trovato casa a Mugnano.

Che partita sarà? Sicuramente a “farla”, come si suol dire, dovrebbe essere il Napoli United che ambisce a disputare la seconda fase a eliminazione diretta. Il pareggio interno col Pianura ci può stare, una mancata vittoria a Forio sarebbe da considerare con un mezzo passo falso. Essendo impossibilitata per regolamento a disputare amichevoli, per la squadra di Leo sarà il primissimo impatto con questo mini-campionato. Con il solo Muro in forse per noie al ginocchio, il tecnico foriano ha diverse alternative, soprattutto a centrocampo.

L’under Di Meglio insieme a Di Spigna e Sorrentino o Vittorio De Luise? Il trio d’attacco sembra abbastanza scontato, con Castaldi e Cantelli a supporto di Massimo De Luise. In difesa Capuano dovrebbe agire con uno tra Iacono (favorito) e Trani, con Sirabella e uno tra Mazzella e Annunziata sulle corsie. In casa napoletana, mister Fasano dovrebbe confermare il trio offensivo  formato dal centravanti argentino Chavarria, Kaio e Renelus. Marigliano, Romano e Arrulo in mediana, in difesa Tomasin, Diarra, Akrapovic e probabilmente Mustachi.

ARBITRO – La gara del “Calise” (ore 16.00) sarà diretta dal signor Emanuele Ciaravolo della sezione di Torre del Greco (ass. Capano di Napoli e Orazio di Frattamaggiore.

- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli

Fiamme a Panza nell’area rifiuti. Paura e fumo

Pompieri in azione a Forio. In fumo una quantità non precisata di materiali ammassati nell’area di travaso NU...
- Advertisement -