Il pistone di Montevico. Parte l’ultimo “appalto” per l’ascensore del Camposanto

0

Ida Trofa | E come per magia, arriva pure il chupa chups per Ciro Calise, il sempiterno delegato al Cimitero si è messo subito a lavoro per riportare alla luce il suo pallino fisso: l’ascensore di Montevico. Ma il sogno del barbiere ancora non decolla, pardon, non parte. Colpa di un pistone. Dopo aver dovuto mestamente rinunciare alla carica di Assessore che gli sarebbe toccata di fatto per l’enorme mole del pacchetto voti portato in dote, l’inossidabile Ciro, per ora, si accontenta delle caramelle con la mazzarella che Giacomo Pascale gli concede pur di tenerlo al suo fianco. Almeno cosi pensa Giacomo. Ma Ciro sa incassare bene mette a segno il rimo risultato dell’esecutivo. Riattiva i pistoni danneggiati dell’incompiuto.

Infatti per intervento di manutenzione straordinaria all’impianto elevatore sito nel cimitero comunale, in merito alla fornitura e posa in opera, arriva subito la determina a contrarre e affidamento incarico alla ditta “Indolfi e spada srl”.
L’impianto elevatore nel Cimitero Comunale di Montevico non risulta al momento funzionante a causa di un guasto riscontrato alle guarnizioni dei pistoni, per cui necessita di interventi di manutenzione straordinaria, quali la sostituzione e la messa in opera delle guarnizioni dei pistoni e il ricambio dell’olio idraulico necessario al riempimento. Calise ha ritenuto necessario ripristinare il funzionamento del suddetto impianto elevatore mediante opere di manutenzione straordinaria, per garantire l’accesso all’utenza e l’abbattimento delle barriere architettoniche.

Insomma partenza sprinto, o quasi per un’opera faraonica, che i governati locali da decenni ci dicono indispensabile e che invece stenta a vedere la luce. Si procederà all’affidamento in economia, mediante procedura di affidamento diretto alla ditta di San Giuseppe Vesuviano per un importo pari a € 2.013,00 relativo all’intervento di manutenzione straordinaria. A firmare l’affidamento l’arch. Vincenzo D’Andrea il Responsabile Unico del Procedimento. La speranza, con questo ultimo investimento economico è che l’ascensore parta.Ma si sa e lo sa bene Ciro, la speranza è l’ultima a morire.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui