Il Contastorie di mercoledì 24 settembre

    0

    c.s. | Il fitto programma de Il Contastorie continua con il ciclo «La Coppa di Nestore» a Villa Arbusto dove, per un pubblico che di giorno in giorno si fa più numeroso, il giovane archeologo Riccardo Olivito parlerà dei “Giorni di mercato a Pompei”. Nella città sepolta molte sono le immagini che riportano il brulichio di vita, la vivacità di scambi propria dello spirito levantino, ben radicato nel golfo dai tempi degli infaticabili mercanti fenici. Squarcio di vita quotidiana, come viaggio dentro la vita quotidiana è il concerto di Giovanna Marini, una delle maggiori interpreti e studiose della musica del ‘900. “Cantata di ogni giorno” è infatti il titolo del suo recital e dentro questo giorno ci sono decenni di ricerca nella musica popolare italiana ed europea (per molti anni Giovanna Marini ha insegnato anche in Francia, a Parigi dove conta forse i suoi ammiratori più fedeli); la sua storia musicale si intreccia con quella che lei stessa ha definito la “canzone sociale italiana” e ciò che ha raccolto, registrato trascritto rappresenta un patrimonio del’Istituto De Martino. La capacità straordinaria della Marini sta nella naturalezza con cui, accompagnata dalla sua chitarra, in questa serata affiancata anche da Germana Mastropasqua e Xavier Rebut, passa dalla canzone medievale alla canzone di protesta, da forme squisitamente colte a quelle più popolari, intessute della fatica e della pena quotidiana di un’Italia più povera ma più attaccata alla sua terra e meno pronta a distruggerla. Un grande appuntamento che si ripeterà il giorno dopo, sempre al Palazzo Reale di Ischia,  nella “Ballata del carcere di Reading”, in cui accompagnerà con la sua musica la splendida ballata di Oscar Wilde,  detta da Umberto Orsini. Per un pubblico che si presenta fedele, itinerante nelle diverse quinte teatrali dell’isola, a dispetto di venti capricciosi che ogni sera soffiano dal mare.
    La prevista escursione “Seguendo le case di pietra”, organizzata da Francesco Mattera, secondo la linea di programma “I luoghi raccontano”, a causa delle annunciate avverse condizioni meteo, è stata posticipata al venerdì 26 con partenza sempre alle ore 9.30

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui