Il Barano dura un tempo, il Poggiomarino cala il tris

0

Simone Vicidomini | Brutta sconfitta per il Barano che cade al Don Luigi Di Iorio, contro il Real Poggiomarino con un pesante 0-3. Gli aquilotti incassano la seconda sconfitta consecutiva nell’arco di cinque giorni,dopo quella contro l’Afro Napoli. Una partita dalle due facce per la squadra di Gagliotti,dove l’emozioni non sono mai mancate fino al triplice fischio finale. I bianconeri dopo un buon primo tempo giocato alla pari contro la formazione napoletana,in cui hanno scheggiato una traversa con Vincenzi per poi non essere fischiati un calcio di rigore (netto) per un fallo su Grimaldi,praticamente travolto da due difensori,nella ripresa ha subito le sorti offensive dei ospiti. La formazione guidata da Teta,dopo che ha saputo soffrire nella prima frazione di gioco,anche se hanno colpito un palo con Di Ruocco,nella ripresa hanno alzato nettamente il proprio baricentro,mettendo in netta difficoltà i padroni di casa,ove la partita è stata determinante nella metà campo grazie alle giocate di Agnello e Savarese bravi a lanciare in profondità gli attaccanti. Un Poggiomarino che dunque conquista anche la sua prima vittoria esterna in questo campionato,vincendo un vero scontro diretto ai fini della salvezza. I biancoazzurri hanno trovato il gol che ha sbloccato la gara sul primo calcio d’angolo battuto nella ripresa dopo pochi minuti,con un colpo di testa di Savarese (lasciato completamente da Vincenzi che si è perso la marcatura). Il raddoppio è giunto dopo appena cinque minuti,con Lucarelli che ha raccolto un cross basso dalla sinistra,sfruttando un errore di Mangiapia in chiusura sul secondo palo. Un doppio svantaggio che ha costretto al tecnico dei bianconeri di giocarsi il tutto per tutto,facendo entrare prima Oratore e poi Selva passando, ad una squadra completamente a trazione offensiva. Le sorti sperate però,non hanno avuto il suo effetto,anche perché gli ospiti hanno trovato anche la terza rete ancora con Lucarelli,scattato sul filo del fuorigioco e con un colpo da biliardo ha depositato in rete. Il terzo gol subito,ha mandato completamente k.o l’intera squadra baranese soprattutto sotto il profilo psicologico,basti pensare che l’unico tiro è giunto a cinque minuti dalla fine con Scritturale. Nel finale altra doccia fredda per i locali,con Arcamone che si fa espellere per un fallo bruttissimo ed inutile su’avversario a palla completamente lontana. Il Barano chiude la sua partita a nove uomini con Castaldi costretto ad uscire per crampi,rimasto a bordo campo. Un Barano che dovrà lavorare sodo,ma soprattutto ripartire dalla gara giocata nel primo tempo. La classifica purtroppo resta molto precaria,con appena 5 punti ed in piena zona rossa. Nel prossimo turno i bianconeri saranno di scena in quel di Marcianise e dovranno fare a meno già di due pedine importanti come Arcamone e Mangiapia per squalifica. 

LE FORMAZIONI- Il Barano deve rinunciare a D’Antonio ed  è stato schierato in campo da Gagliotti con un 4-3-3 che ha visto Di Chiara a difesa della porta,la linea difensiva con Cuomo,De Simone,Mangiapia e Marotta,il centrocampo con Di Spigna, Piccirillo e Vincenzi in avanti Arcamone come punta centrale con ai lati Grimaldi e Castaldi. 

Sul fronte opposto il Poggiomarino di Teta è stato schierato con questi 11: Prete tra i pali,più Vecchione,Bello,Marigliano,Parlato,Cangianiello,Savarese,Agnello,De Luca,Di Ruocco e Lucarelli. 

CHE TRAVERSA DI VINCENZI- – La prima occasione è per gli ospiti dopo appena 10’ secondi dal fischio d’inizio con De Luca che prova una conclusione dalla metà campo,il suo tentativo termina alto. Al 2’ minuto,Marotta in un primo momento vince un contrasto con Di Ruocco sull’out di destro,ma si fa soffiare palla nel tentativo di ripartire,il numero 10 biancoazzurro si defila sulla fascia,cross forte e teso in area,con Lucarelli che prova la girata al volo che termina a fil di palo. Un giro di lancette più tardi rispondono i padroni di casa,azione insista di Arcamone sulla sinistra che serve Castaldi all’altezza dell’area di rigore,ma il suo tentativo viene svettato da Prete. Al 11’ minuto altra occasione per bianconeri,ancora con Arcamone sulla sinistra che riceve palla entra in area, e con una serie di dribbling nello stretto riesce a servire Vincenzi che prova il piazzato con l’estremo difensore che è chiamato ad un mezzo miracolo e riesce a respingere. Al 17’ minuto, Arcamone riparte con la palla tra i piedi,si accentra e scarica dal limite dell’area per Vincenzi che va alla conclusione a botta sicura,ma il pallone scheggia incredibilmente la traversa. Al 21’De Luca in area di rigore defilato sulla sinistra prova ad incrociare,ma il suo tentativo colpisce il palo esterno. 

QUESTO E’ RIGORE- Al 27’ episodio chiave della prima frazione di gioco: Grimaldi defilato sull’out di destra riceve palla,entra in area e viene completamente travolto da due difensori ospiti,ma incredibilmente il direttore di gara fa cenno di rialzarsi,con il numero 10 che rimane a terra per la botta subita. Una decisione che fa non poco arrabbiare la panchina locale ed i pochi presenti sulle tribune. Al 34’ minuto Vincenzi perde clamorosamente un pallone dal limite dell’area che regala a Lucarelli,il quale si accentra ed impegna Di Chiara che respinge ed alza sopra la traversa. Al 38’ minuto, ancora biancoazzurri che ci provano con Di Ruocco con una conclusione velenosa che chiama all’intervento l’estremo difensore baranese alla respinta in corner. Il primo tempo si conclude sul risultato di 0-0. 

SAVARESE SBLOCCA,LUCARELLI RADDOPPIA- La ripresa si apre con gli stessi 22 in campo del primo tempo. Al 52’ al primo calcio d’angolo del secondo tempo il Poggiomarino trova il gol del vantaggio,colpo di testa di Savarese che salta più in alto di tutti ed insacca in rete (lasciato completamente libero da Vincenzi). Al 56’ minuto,arriva il primo cambio tra le file baranese esce Di Spigna ed entra Scritturale,tatticamente non cambia nulla. Al 57’ minuto, gli ospiti raddoppiano:cross basso dalla sinistra di Di Ruocco che attraversa tutta l’area di rigore con Lucarelli che si fa trovare pronto al momento giusto sul secondo palo e deposita in rete un tap in facile facile (errore in copertura di Mangiapia che si addormenta). Al 63’ minuto,altra chance per gli ospiti che vanno vicino al terzo gol con Tamarro neo entrato, ma Marotta salva all’ultimo sulla linea. Al 65’ minuto, Gagliotti si gioca il tutto per tutto inserendo Selva al posto di Vincenzi,lasciando solo Scritturale e Piccirillo a centrocampo,trasformando una squadra a trazione super offensiva. Lo sforzo provato dall’allenatore però non da i suoi risultati. 

ANCORA LUCARELLI E SONO 3- Al 68’ minuto, Lucarelli scatta sul filo del fuorigioco con la difesa locale che resta in mobile, arriva a tu per tu con Di Chiara,che prova a metterci una pezza,ma il numero 11 con una giocata mette a sedere il numero 1 e con un colpo da biliardo insacca in rete il terzo gol che gli vale la doppietta personale. Il terzo gol spegne ogni minima speranza del Barano ove non ha nemmeno la forza psicologica di attaccare. Al 84’ minuto,arriva il primo tiro nello specchio della porta avversaria con Scritturale che ci prova dal limite,la sua conclusione sfiora l’incrocio dei pali. Al 85’ minuto, altra doccia fredda per i padroni di casa,Arcamone commette un fallo davvero brutto su avversario con il pallone completamente ormai lontano,il direttore di gara non ci pensa su due volte ed estrae il cartellino rosso diretto. Nel finale ancora  emozioni,con i biancoazzurri che vanno vicino alla quarte rete prima con una conclusione ravvicinata di Teta (neo entrato) e poi con Tammarro,lanciato in profondità da Savarese,a negargli la gioia è De Simone che all’ultimo riesce a salvare sulla linea. Il Barano chiude la sua partita addirittura in nove uomini,con Castaldi che rimane a terra per crampi ed è costretto ad uscire a bordo campo. Dopo 3 ‘ di recupero, termina la partita che vede il Poggiomarino vincere con un rotondo 3-0 sul campo del Barano. 

BARANO 0

REAL POGGIOMARINO 3

BARANO: DI Chiara, Cuomo, Marotta (73’ Errichiello), Piccirillo, Mangiapia (59’ Capuano), De Simone, Castaldi, Di Spigna (56’ Scritturale), Arcamone, Grimaldi (60’ Oratore), Vincenzi (65’ Selva). A disposizione: Arcamone R., Gaeta, Pascarella, Conte. All.: Nunzio Gagliotti

REAL POGGIOMARINO: Prete, Vecchione, Bello, Marigliano (83’ Mandara), Parlato, Cangianiello, Savarese, Agnello, De Luca (59’ Tammaro), Di Ruocco (75’ Teta), Lucarelli (80’ Apuzzo). A disposizione: Pezzella, Manzi, De Rosa, Nappo, Ferrara. All. Angelo Teta

Arbitro: Sabatino Ambrosino della sezione di Nola (Assistenti: Mario Scala e Camillo Amarante di Castellammare di Stabia)  

Reti: 52’ Savarese, 57’,68’ Lucarelli (P) 

Ammoniti: Mangiapia, Di Spigna (B), Cangianiello, De Luca,  Tammaro (P) 

Calci d’angolo: 6-5

Recupero: 3’p.t- 3’s.t

Spettatori: 50 circa 

Note: Espulso Arcamone all’85’ per fallo scomposto su avversario 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui