fbpx

Guardia medica turistica, riattivo il servizio. A Ischia e Procida dal 15 luglio al 15 settembre

Must Read

Ida Trofa | Finalmente riparte. Sarà riattivato, il prossimo 15 luglio, il servizio di guardia medica turistica sul territorio di Ischia e su quello di Procida. La firma della delibera da parte dell’Asl Napoli2 Nord, è giunta ieri. Un presidio importantissimo per le realtà insulari alle prese con i limiti dell’assistenza ordinarie e che, nel periodo estivo, con l’aumento dell’utenza e delle richieste legate agli afflussi turistici, vivono un periodo di relativa emergenza con la necessità di prevedere un opportuno adeguamenti dei servi e dell’assistenza medica. Specie in questa fase legata ai tentativi di ripresa e di riapertura post Pandemia. Sono anni, lo ricorderanno i nostri lettori, che ci si batte affinché le istituzioni locali e la direzione dell’Asl Napoli2 Nord e la stessa Regione Campania, diano certezze, mezzi e supporto al servizio.

Un servizio che permette nel periodo estivo di garantire assistenza sanitaria ai non residenti in occasione e che prima era garantito in concomitanza con l’avvio della stagione estiva. Invece dal 2017 si vive una relativa incertezza e si è dovuti giungere, ancora, luglio perché venisse decretata finalmente la riattivazione del servizio che potenzia l’assistenza e di fatto aiuta i turisti, ma anche i cittadini smaltendo, ad esempio, all’occorrenza le richieste e gli accessi al PO Anna Rizzoli nei casi meno urgenti ed impegnativi.

Questo favorirà l’assistenza e l’efficacia dei presidi sanitari sul territorio.Lo stesso valga per la vicina Procida, prossima capitale della cultura. La Guardia Medica turistica, non solo comincia dopo, rispetto ad un passato, ormai lontano, ma sarà attiva solo fino al 1 settembre, come di consueto, dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 20.00 e il sabato dalle ore 8.00 alle ore 14.00 e garantirà assistenza a tutti i turisti che lo richiederanno. A Procida, il servizio sarà attivo con le stesse modalità stabilite per Ischia. Tutto bene quel che finisce bene? A volte bisogna accontentarsi di una coperta sempre troppo corta in termini d sanità ed assistenza. C’è da dire che l’andamento della vicenda in questione, è stato pressoché identico a quello dello scorso anno, con l’Asl Napoli 2 Nord che aveva ritardato l’avvio del servizio e con autorità e cittadini costretti a compulsare e inondare l’ASL con fiumi di PEC al fine di procedere alla sua riattivazione. La storia insomma si è ripetuta anche questa volte, e fortunatamente sempre con esito positivo. L’Accordo collettivo Nazionale e il dispositivo dell’Area Generale di Coordinamento dell’Assistenza Sanitaria della Regione Campania disciplinano l’istituzione del servizio di Guardia Medica Turistica per cui necessita individuare le località a forte flusso turistico nelle quali organizzare il servizio rivolto alle persone non residenti nell’ambito dell’ASL NA2 Nord. Detto servizio su indicazione del competente settore dell’ Assessorato alla Sanità della Regione Campania si espleta così come specificato dal direttore D’Amore e alla “stregua dell’istruttoria sui flussi turistici e il carico di lavoro“ si legge agli atti dell’ASL che, per garantire una corretta assistenza stabilisce che “sono necessari 2 medici per ciascuno dei presidi individuati nell’isola d’Ischia ed 1 medico per il presidio di Procida, con la necessità di un monte ore di circa 3000 ore per una spesa complessiva di circa € 75.000,00“.

Anche per questo 2021 è stato il direttore generale ASL Antonio D’Amore, con la sostanziale dichiarazione di utilità per il servizio pubblico a far partire la macchina sanitaria legata, sostanzialmente, al comprato turistico. Favorevoli anche i pareri del Direttore Amministrativo e del Direttore Sanitario.

Il Servizio in pillole
Il Servizio di Guardia Medica Turistica per le due aree individuate nella ASL Napoli 2 Nord sono Ischia con 2 presidi: Ischia Porto sede C.A., Forio sede C.A. ; Procida con 1 presidio presso il D.S. Le funzioni da svolgere da parte dei medici incaricati sono le seguenti: Visite ambulatoriali; Visite domiciliari; Prescrizioni indotte indifferibili ed inderogabili per l’utenza composta da turisti residenti in Regione, non residenti nella Regione Campania e stranieri. L’utenza composta dai cittadini della Regione Campania, i disabili e gli utenti con età superiore ai 65 anni fuori regione usufruisce del servizio a titolo gratuito. I residenti fuori Regione sono tenuti al pagamento di euro 15,00 per visita ambulatoriale (compreso eventuale rilascio di certificato di malattia) ed euro 10,00 per la prescrizione indotta con carattere di indispensabilità ed indifferibilità.

Al Direttore di distretto il compito di organizzare il servizio e distribuire i bollettari aziendali, ai singoli medici incaricati di provvedere alla riscossione dei ticket dovuti e versarli all’azienda con l’utilizzo dei punti gialli laddove presenti e/o tramite i responsabili amministrativi distrettuali.

www.ildispari.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza

Nucleo di Valutazione a Ischia, da Pasquale a Pasquale

E per il comune di Ischia inizia il dopo Pasquale Saurino nel nucleo di valutazione nel segno di Pasquale....