fbpx

Guardia Medica Turistica, il servizio slitta al primo agosto

Must Read

Ugo De Rosa | E’ un disservizio anche se, rispetto allo scorso anno, è comunque un passo avanti. Come vi avevamo annunciato su queste colonne, l’ASL Napoli 2Nord ha attivato il servizio di Guardia Medica Turistica attiva dalle ore 20.00 alle ore 08.00 del mattino successivo.
Se negli anni scorsi l’ASL fu costretta a fare passi indietro rispetto alle decisioni e alle modalità operative che mettevano in pericolo i dottori impegnati nel servizio turistico, sia nel 2020 sia nel 2021 è stato disposto lo spostamento di 15 giorni per l’attivazione del servizio.

I medici impegnati nella Guardia Medica Turistica (che di fatto alleggeriscono il lavoro di colleghi impegnati di giorno) attualmente sono attivi presso i servizi di specialistica e presso gli HUB vaccinali dell’ASL Napoli 2 Nord.
Secondo i bene informati, il servizio prenderà domenica 1 agosto. Un disservizio che paghiamo, ma in tempo di Covid e di “guerra” possiamo pensare che questa volta l’ASL non sia venuta meno ai suoi obblighi.

Fanno ridere alcuni ischitani per si ricordano dei problemi della sanità solo quando a protestare è il sanitario dipendente che si trova a fare qualche ora di straordinario. Ischitani che hanno messo la testa sotto la sabbia contro un’ASL che ha fatto disastri.
Non vogliamo crederci, ma ci auguriamo che qualcuno ha smesso di dover curare il proprio caro e quindi può tornare a protestare dopo essere stato impegnato a leccare per i fatti propri.

Il Servizio in pillole
Il Servizio di Guardia Medica Turistica per le due aree individuate nella ASL Napoli 2 Nord sono Ischia con 2 presidi: Ischia Porto sede C.A., Forio sede C.A. ; Procida con 1 presidio presso il D.S. Le funzioni da svolgere da parte dei medici incaricati sono le seguenti: Visite ambulatoriali; Visite domiciliari; Prescrizioni indotte indifferibili ed inderogabili per l’utenza composta da turisti residenti in Regione, non residenti nella Regione Campania e stranieri. L’utenza composta dai cittadini della Regione Campania, i disabili e gli utenti con età superiore ai 65 anni fuori regione usufruisce del servizio a titolo gratuito. I residenti fuori Regione sono tenuti al pagamento di euro 15,00 per visita ambulatoriale (compreso eventuale rilascio di certificato di malattia) ed euro 10,00 per la prescrizione indotta con carattere di indispensabilità ed indifferibilità.

Al Direttore di distretto il compito di organizzare il servizio e distribuire i bollettari aziendali, ai singoli medici incaricati di provvedere alla riscossione dei ticket dovuti e versarli all’azienda con l’utilizzo dei punti gialli laddove presenti e/o tramite i responsabili amministrativi distrettuali.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza

«Per la frattura al braccio di mio figlio al Rizzoli hanno sbagliato tutto!»

Ugo De Rosa | Ci risiamo con un episodio di malasità all'ospedale Rizzoli. Una vicenda che ha coinvolto una famiglia...