giovedì, Marzo 4, 2021

Governo, Renzi “Non c’è una maggioranza, fiducia in Mattarella”

In primo piano

Il Consiglio di Stato tentenna… Ma a Lacco Ameno è guerra di denunce anonime

Attesa febbrile per la pronuncia dei massimi giudici amministrativi sulla sorte della “fascia tricolare”: rivince Pascale o è la volta di De Siano?. Con la guerra giudiziaria e politica, prosegue la stagione dei corvi. Denunce apocrife con accuse ai politici. Accusatori e accusati fanno parte tutti della stessa barca

Giosi Ferrandino: “Ischia non perdere l’occasione Recovery”

https://youtu.be/hXXKLSQURO8 Gaetano Di Meglio | Con l'eurodeputato PD, Giosi Ferrandino, una riflessione sul governo Draghi, le possibilità del Recovery Fund...

Reazione Caruso, asfaltato De Siano: “Vuol fare i paragoni sugli incassi del porto? Cosa ha fatto per Serrara Fontana da Senatore?”

L''interrogazione di De Siano contro Del Deo ha una reazione. Immediata, dura, precisa. E arriva dal sindaco di Serrara...
ROMA (ITALPRESS) – “Non c’è una maggioranza. Non esiste. Dal voto in Senato sono uscite due minoranze e il fatto che Conte continui a far finta di nulla pur di non lasciare lo scranno non mi spaventa, mi dispiace”. Così il leader di Italia Viva, Matteo Renzi, in una lunga intervista ad Avvenire evoca con chiarezza le dimissioni del premier. Ma senza crederci perchè per “Conte prima viene il suo destino personale, poi il bene comune”. Parallelamente dice di riporre totale fiducia nelle scelte del Quirinale. “Qualsiasi cosa deciderà il presidente della Repubblica avrà il nostro pieno consenso. In una partita difficile l’ultima cosa da fare è contestare l’arbitro. Sergio Mattarella gode della nostra incrollabile fiducia”.
Per Renzi “lo spettacolo del mercato allestito a Palazzo Madama è indecoroso. Uno show triste che l’Italia non merita. I 5stelle sono passati dall’uno vale uno all’uno vale l’altro. Chiedo a Conte: non telefonare ai senatori, telefona alla Pfizer per sapere perchè hanno ridotto i vaccini”. E promette: “Non mi fermo. Non rinuncio alle mie idee e ai miei principi”.
Il nodo governabilità è reale. In quasi tutte le commissioni non c’è maggioranza. E il leader di Italia Viva avverte: “Anche per questo suggerirei più prudenza a chi vuole fare senza di noi. Senza Italia Viva non c’è maggioranza nemmeno nelle commissioni”. Questo però non significherà paralisi delle Camere: “No. Noi ci siamo. Ho appena votato lo scostamento di bilancio in Senato. Dipende dal Governo, non da noi. Noi facciamo e faremo la nostra parte”. Ma “adesso si decide il destino dei fondi europei. Adesso si decide il rientro a scuola. Adesso possiamo salvare decine di migliaia di posti di lavoro. Adesso si fa il piano di vaccinazione. Di queste cose la politica deve occuparsi e se non lo fa è colpevole”.
(ITALPRESS).


- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli

In nome del DPCM, aprite le scuole! Siamo seri, responsabili e “vaccinati”

Gaetano Di Meglio | C'è qualche sindaco che ha voglia di difendere i figli di Ischia e ha voglia...
- Advertisement -