Giosi Ferrandino: “Buona scuola Ischia! Buona scuola a tutti!”

0

Ugo De Rosa | Più Europa nella scuola significa anche più formazione, più preparazione e giovani più capaci di affrontare il presente e immaginare un futuro migliore per tutti noi” è questo il passaggio, più diretto, degli auguri che l’onorevole Giosi Ferrandino ha diretto agli studenti ischitani nel giorno della riapertura ufficiale delle attività scolastiche. Domani mattina, infatti, l’isola scolastica riapre ai suoi piccoli ragazzi e non solo.

Al Circolo Didattico di Barano, in una festosa cerimonia per l’accoglienza, i ragazzi delle V del circolo guidato dalla Prof.ssa Anna Maria Guardiano daranno il loro benvenuto ai piccoli colleghi studenti che affronteranno il meraviglioso viaggio della scuola elementare. Una festa per l’accoglienza che durerà fino alle 11.30. Un modo allegro per dire ai più piccoli “benvenuti a scuola”.

Ma torniamo all’Europa e agli auguri di Giosi Ferrandino. «Domani mattina – scrive l’eurodeputato – sarà un giorno speciale per molte famiglie. Per i più piccoli cittadini della nostra isola sarà il primo giorno di scuola. Ricordo ancora l’emozione dei grembiulini che ho vissuto da papà, così come ricordo le emozioni, da sindaco, quando al suono della campanella, nei vari plessi del comune che amministravo, iniziava un nuovo anno scolastico. Oggi, da parlamentare europeo e rappresentante di un collegio di sei regioni, vivo un’emozione diversa.

Più grande, più ampia e più viva. La scuola – continua Giosi Ferrandino – deve tornare ad essere il motore che forma le future generazioni. Dall’asilo all’università, siamo tutti chiamati ad impegnarci di più. Chi come insegnante, chi come dirigente scolastico, chi come politico locale e chi, invece, come politico che è chiamato a dar risposte. L’Unione Europa è parte integrante della nostra scuola. I tanti PON attivi sono la dimostrazione del buon funzionamento del sistema.

Sono felice che le nostre scuole sappiano intercettare le linee di finanziamento, le sappiano rendicontare e sappiano perfezionare la loro offerta formativa con i fondi europei. Più Europa nella scuola significa anche più formazione, più preparazione e giovani più capaci di affrontare il presente e immaginare un futuro migliore per tutti noi. Il mio augurio, qui da Bruxelles – conclude Giosi Ferrandino – , è rivolto a tutti i ragazzi dell’isola, a tutti i docenti, a tutti i collaboratori, a tutti i presidi e, consentitemelo, un abbraccio speciale a tutti gli studenti che affronteranno questo nuovo anno scolastico senza la loro stanzetta ospitati in un albergo, ancora, dopo il terremoto del 2017.

Buona scuola Ischia! Buona scuola a tutti!”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui