fbpx

Gigio Trani: «Arrivederci Ischia». L’attaccante (va alla Puteolana?) ringrazia tutti tranne Iervolino

Must Read

Il suo è un “arrivederci”, non un addio. Ci ha tenuto a sottolinearlo nel post che ha pubblicato nel pomeriggio di ieri, annunciando la propria decisione di lasciare l’Ischia. Gigio Trani se ne va. E’ il primo calciatore della rosa 2021/22 che rompe gli indugi e comunica di voler cambiare aria. Lo fa con stile, con garbo, ringraziando praticamente tutti tranne…il tecnico che lo ha allenato fino a tre settimane fa. Ciò la dice lunga sulla gestione del gruppo da parte di Iervolino, criticato tra le righe (e non) da diversi protagonisti di questa stagione.

Molto probabilmente sarà la Puteolana la destinazione dell’attaccante che per sei annate ha indossato la maglia dell’Ischia, iniziando con la Nuova Ischia e proseguendo con la squadra della rifondazione, fino ad ergersi a protagonista nell’anno della promozione in Eccellenza con gol e assist soprattutto entrando a partita in corso. Negli ambienti è noto che mister Marra stravede per il folletto ischitano e già nella scorsa stagione il club flegreo fece un tentativo. Con il salto di categoria e con una società che resta di prim’ordine, la Puteolana è diventata ancora più appetibile e la vicinanza dall’isola gli consente di provare questa nuova esperienza. Trani non è il primo e forse non sarà nemmeno l’ultimo gialloblù a passare sulla sponda flegrea.

«Non sono mai stato un ragazzo di tante parole, soprattutto per il mio carattere molto chiuso, timido e silenzioso – scrive Trani – ma vorrei esprimere la mia gratitudine alla mia squadra del cuore per questi 6 anni stupendi trascorsi insieme, e che sin da piccolo sognavo di giocarci, anni che mi hanno forgiato ed aiutato a crescere sotto l’aspetto calcistico ed umano, 6 anni di emozioni e talvolta di grandi delusioni. Voglio ringraziare tutte le persone che in questi anni hanno fatto parte di questa esperienza calcistica. A partire dalla Rinascita Ischia, dove siamo ripartiti dal nulla per far sì che l’Ischia Calcio ritornasse a vedere i palcoscenici che meritava, e tutte le persone che hanno fatto parte di quella bellissima esperienza. I compagni di squadra della Rinascita che hanno fatto parte di quel gruppo senza vedere la categoria ma la maglia che s’indossava, ringrazio, chi era presente alle nostre spalle come Aldo Marena, Gianluca Calise, Maurizio Pinto e, soprattutto, una grandissima e cara persona come Giovanni Napoleone che è stato presente sempre al nostro fianco, inoltre i mister Isidoro Di Meglio e Francesco Di Meglio ed il grande Pierangelo Pesce, che ci hanno accompagnato in quell’anno particolare».

I ringraziamenti di Gigio Trani proseguono. «Continuo col ringraziare la proprietà della società Ischia Calcio, ringrazio il presidente Emanuele D’Abundo e Umberto Buono, il grandissimo Batman Pino Taglialatela e Mario Lubrano Lavadera che hanno dato vita ad un nuovo progetto di soli isolani, con qualche soddisfazione e con la consapevolezza di non essere inferiori a nessuno. Abbiamo i mezzi e le possibilità di affrontare con la forza di tutti essere uniti. Grazie a mister Ciro Bilardi che ci ha accompagnato nei primi anni e grazie mille a mister Peppe Billone Monti e Massimo Buonocore. Grazie mille a chi è rimasto alle nostre spalle come il grandissimo ed ineguagliabile Messi dei magazzinieri Luigi Fiore, grazie mille ai grandi Alessandro Ascione, Gennaro De Novellis, Gianluigi Sasso, Franco Tutino ed il segretario Enzo Mattera, che ci hanno sopportato e non ci hanno mai fatto mancare nulla. Infine un ringraziamento speciale a tutti i Tifosi dell’Ischia che ci hanno sempre supportato in tutti questi anni senza mai abbandonarci. Grazie mille davvero a Ciro Curci e tutti i Y.B.L.».

La conclusione di Gigio Trani è rivolta al futuro dell’Ischia: «Spero solo che tutto ciò che abbiamo costruito in questi 6 anni, nel far ritornare la gioia, l’allegria alle persone di venire la domenica al campo a tifare Ischia tutti insieme, non svanisca nel nulla come è già successo, spero tanto che l’Ischia continui il suo cammino e che ritorni nei grandi palcoscenici che merita. Grazie di cuore ed arrivederci Ischia». In bocca al lupo a Gigio Trani: se diventerà il nuovo “Speedy Gonzales della Solfatara” lo sapremo presto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza

Maronti ore 15.00, il mare così non può andare!

Sono foto e video dolorosi quelli realizzati da Michele Mattera. Una rappresentazione triste e ingiusta verso tutti: residenti, isolani...