sabato, Maggio 15, 2021

Gemellaggio Procida e Zambia: firmato il protocollo

Dino Ambrosino: «Siamo orgogliosi di promuovere scambi culturali come quello perfezionato in queste ore»

In primo piano

Leo Pugliese | Dall’Africa all’isola di Procida per un gemellaggio nel segno della pesca, delle tradizioni, delle radici e dell’apertura al mondo. In queste ore il Comune ha siglato un accordo di gemellaggio con una piccola cittadina dello Zambia, Mpulungu, già ratificato da una delibera di giunta del 2019 e perfezionato stamattina con la sottoscrizione formale con il console dello Zambia a Napoli, Francesco Cossu.

Mpulungu Town si trova nell’area settentrionale dello Zambia, all’estremità sud del lago Tanganica, dove si sviluppa una florida attività di pesca. “Da isola cosmopolita, da sempre votata agli scambi internazionali grazie anche a generazioni di marittimi, siamo orgogliosi di promuovere scambi culturali come quello perfezionato in queste ore”, ha sottolineato il sindaco Dino Ambrosino.

“Procida diventa un ponte verso l’Africa e lo Zambia, un paese bellissimo che non ha sbocchi sul mare ma che con l’isola ha diversi punti in contatto, compresa la vocazione turistica. – ha commentato Cossu – Non posso che ringraziare l’amministrazione e l’intera comunità, anche a nome dell’ambasciatore dello Zambia in Italia, Frank Mutubila. Questo sarà un gemellaggio che aprirà una serie di collaborazioni concrete”.

Procida era peraltro già gemellata con la cittadina di Saint-Mandrier-sur-Mer.

“Continua il percorso di costruzione di un’ampia rete internazionale attorno a Procida, con l’isola che diventa piattaforma per stabilire relazioni importanti in tutto il mondo. – ha detto Agostino Riitano, direttore di Procida Capitale italiana della Cultura 2022 – Lo abbiamo fatto con la nostra presenza in Finlandia, nell’ambito del programma ‘Cultural Heritage in Action’,  e gettando le basi per un’amicizia con Villeurbanne, capitale francese della cultura del 2022. E continueremo così, convinti – come recita il nostro slogan – che la cultura non isola”.

VILLEURBANE E LA FRANCIA: NUOVI GEMELLAGGI

“Formuliamo i nostri complimenti alla cittadina di Villeurbanne, appena nominata Capitale francese della Cultura per il 2022”.  Così Agostino Riitano, direttore di Procida Capitale italiana della cultura 2022, a poche ore dalla nomina del centro di 147.712 abitanti, situato nella metropoli di Lione della regione Alvernia-Rodano-Alpi. Villeurbanne sarà la prima capitale della cultura nella storia della Francia, che ha deciso di inaugurare un’iniziativa analoga a quella che l’Italia ha posto in essere, su idea del ministro Franceschini, dal 2014.

“Ricca della sua storia industriale, Villeurbanne, cittadina giovane e in crescita, sceglie la gioventù come forza e obiettivo del suo progetto culturale urbano”, ha sottolineato la giuria, sottolineando come la città abbia intenzione di “riallacciare con la sua tradizione di educazione popolare e innovare nelle sue azioni di educazione artistica e culturale”.

Un sottile filo rosso lega, da sempre, Procida e la Francia, come testimoniano le pagine del romanzo “Graziella” di Alphonse de Lamartine e i consistenti flussi turistici dalla Francia all’isola.

“E con il progetto di Villeurbanne intravediamo già diversi punti di contatto – aggiunge Riitano – in particolar modo per la centralità che è stata data ai giovani e al tema dell’accessibilità alla cultura. Come noi, Villeurbanne ha puntato sulle opportunità da offrire a quelli che l’Agenda 2030, il documento adottato dai governi dei 193 Paesi membri delle Nazioni Unite, definisce ‘agenti critici del cambiamento’: bambini, giovani uomini e donne. Sarà un piacere collaborare nell’anno che segnerà la definitiva ripresa dalla pandemia: siamo già lavoro per creare un gemellaggio”.

- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli

Traffico. Da sabato al via le ZTL a Lacco Ameno

Il Comando di Polizia Municipale informa che da sabato 15 maggio p.v. conl’adozione dell’Ordinanza n° 5/2021 sarà riattivato il...
- Advertisement -