Gaudioso: “Più controlli nel weekend pasquale, appello al Prefetto e Questore”. Richieste anche misure “anti” pasquetta

0

“Stamani – ci ha detto il sindaco di Barano – ho inviato una richiesta a Prefetto, Questore e Forze dell’Ordine affinché predispongano, nel weekend pasquale, adeguati controlli agli imbarchi, sia nei porti isolani che nei porti di Napoli, Pozzuoli e Procida.

Le vigenti disposizioni governative e regionali, infatti, impediscono di uscire dall’abitazione, ovvero residenza, domicilio o dimora nella quale ci si trovi, se non per esigenze lavorative, motivi di salute o situazioni di necessità. L’Ordinanza del Ministero della Salute del 20 marzo 2020, inoltre, stabilisce che nei giorni festivi e prefestivi, nonché in quegli altri che immediatamente precedono o seguono tali giorni, è vietato ogni spostamento verso abitazioni diverse da quella principale, comprese le seconde case utilizzate per vacanza. Quindi, anche a coloro che sono residenti da noi ma sono sostanzialmente domiciliati in terraferma è precluso raggiungere l’isola.

Vogliamo, quindi, che si sorvegli sull’effettivo rispetto di tali disposizioni, in un periodo – quello pasquale – in cui la nostra isola è normalmente presa d’assalto dai vacanzieri.
A loro – ai vacanzieri – chiediamo di attenersi scrupolosamente alle regole perché solo così la situazione potrà tornare più rapidamente alla normalità e potremo ospitarli nuovamente con la consueta accoglienza, consci del loro vitale ruolo nel nostro sistema economico.

Inoltre ho chiesto alle Autorità in indirizzo di predisporre altresì una capillare attività di controllo, il giorno di Pasquetta, nelle aree boschive presenti sul territorio comunale, anche con l’ausilio di mezzi aerei (elicotteri) ed unità cinofile, per impedire che i nostri concittadini vi si rechino per consumare il tradizionale “pic-nic” e per sanzionare eventuali trasgressioni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui