Gamification, la svolta da slot machine a videoslot

0

Slot machine e videogame, un connubio perfetto! Ma cos’hanno in comune queste due tecnologie? Partiamo dalla fine del diciannovesimo secolo quando fece per la prima volta la sua comparsa a San Francisco una slot machine. Per quell’epoca si trattava di una delle tante invenzioni per intrattenere il pubblico, ma nessuno poteva immaginare quanto successo avrebbe riscosso questo nuovo gioco. Il meccanico Charles Fey, nel 1899, grazie alle sue capacità professionali diede vita alla prima slot dotata di 3 rulli, di varie tipologie di simboli, di una tabella di pagamenti, di un dispositivo per l’introduzione delle monete e della classica leva alla destra del gioco. L’evoluzione tecnologica ha rivoluzionato anche il vecchio concetto di slot machine, trasformandole in quelli che oggi sono apparecchi simili ai videogiochi.

Gamification, la trasformazione da slot machine a videoslot

A seguito di una continua ricerca in ambito tecnologico le slot machine hanno subito nel corso degli anni una profonda trasformazione. Da macchine fisiche si sono evolute fino a diventare più simili ai videogiochi moderni. Questo cambiamento si chiama “gamification” e non si tratta di una cosa recente, in quanto abbiamo assistito ad una graduale passaggio dalle slot machine tradizionali alle video slot con temi, personaggi, grafiche ma anche modalità, ritmi, impostazioni, che hanno donato carattere e stile alle nuove slot. Le vecchie macchinette, una volta dominavano le sale, ma oggi non più così e la gamification sta prendendo sempre più piede, dal momento che tutte le nuove slot vengono addirittura lanciate sul mercato come se fossero dei veri e propri videogiochi. Basta dare un’occhiata ai temi più popolari dove troviamo personaggi che si ispirano alla storia dell’antica Roma, dei greci e degli egizi, per poi passare ai colossal americani come Top Gun, Titanic e Rocky, alla musica, alle serie tv e ai cartoni.

Gamification, un cambiamento tecnologico importante

Una delle prime aziende in Italia a proporre questa nuova tecnologia applicata alle macchinette, sin dal lancio dei casinò online, fu la Netentertainment, una software company svedese. Il futuro del gambling è all’insegna della gamification, infatti, sempre più gamification per le slot machine online, grazie ad un successo che sembra non avere fine e con esiti positivi ben oltre ogni previsione. L’era moderna ha dato il via a start up di numerosi software provider che hanno prodotto videoslot, dai temi più svariati e avvincenti. Inoltre con l’avvento di internet le modalità di gioco sono state applicate anche ai cellulari e tablet, infatti, oggi nessuna videoslot o slotmachine online viene realizzata senza che ci sia compatibilità con tutti i dispositivi di nuova generazione mobile. I giocatori a breve assisteranno a nuove “gamification” dove le future videoslot saranno dotate di un sistema che consente di giocare in modalità VR, grazie ad uno speciale visore con cui il giocatore potrà interagire in 3D, come con qualsiasi altro gioco. La differenza tra videogioco e videoslot andrà sempre più ad assottigliarsi, tenendo presente che il gioco è un divertimento e tale dovrà sempre restare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui