martedì, Aprile 13, 2021

Forza Mara! | #4WD

Daily 4ward di Davide Conte del 14 febbraio 2021

In primo piano

La nomina di ben tre ministri, ancorché senza portafoglio, a Forza Italia nel governo Draghi, così come l’assegnazione di un dicastero come quello delle attività produttive alla Lega, dimostrano a chiare lettere quanto sia stato determinante l’appoggio del centrodestra al governo Draghi, pur senza Giorgia Meloni e Fratelli d’Italia, ligi alla linea di partito che ne ha caratterizzato la crescita degli ultimi anni.

Per quel che riguarda gli Azzurri, senza nulla togliere a Mariastella Gelmini e Renato Brunetta, gioisco per la nomina di Mara Carfagna a Ministro per il Sud e per la coesione territoriale. Conosco Mara e sorrido quando, a tutti i costi, si vorrebbe far passare l’idea della bellissima ma incapace. Amici, non se la beve più nessuno! Che Mara sia una splendida donna credo sia un dato oggettivo, ma che oltre alla sua bellezza abbia da tempo dimostrato tutte le capacità non solo oratorie ma di interpretazione ottimale dei ruoli rivestiti è altrettanto innegabile. In particolare da Ministro alle Pari Opportunità, sono tanti i risultati riconosciutile con apprezzamenti bipartisan, a cominciare dalla sua legge sullo stalking in seno al Decreto Maroni.

Mara ha anche dimostrato, in tempi non sospetti, di essere tutt’altro che tenuta al guinzaglio del “cerchio magico”. In alcuni momenti particolarmente delicati, negli ultimi anni, è stata più volte accreditata a passare nella corrente di Giovanni Toti in “Cambiamo!”, così come più fonti la indicavano come corteggiatissima da Matteo Renzi per un ruolo di spicco in “Italia Viva”. Lei, invece, è sempre lì, fedele a Forza Italia, seppur creando una sua associazione “Voce Libera” che ne ha sancito l’autonomia di pensiero all’interno del partito.

Come ho avuto modo di scrivere sui social, il ruolo assegnato al Ministro Carfagna è il miglior regalo che il nuovo Presidente del Consiglio Mario Draghi avrebbe potuto fare al Sud, che con lei oggi torna a sperare in un’attenzione equa, mirata e coraggiosa su temi annosi ed irrisolti.

- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli

Carmine continua pericolosamente lo sciopero della fame. I cresimandi si assembrano in cattedrale e non perdono il vizio

Gianni Vuoso | Quanti interventi, quante parole, quante decisioni assurde e discutibili. Viene voglia solo di restare in silenzio...
- Advertisement -