Forio, nu puort ‘e munnezz!

1

Dino D’Abundo, nonostante il caldo agostano, non abbandona il posto di battaglia e continua a tenere alta l’attenzione sulle disattenzioni dell’amministrazione di Francesco Del Deo e della gestione del porto di Forio.

D’Abundo va diritto al sodo: “Questa zona piena di rifiuti è ad alto impatto turistico ed i diportisti hanno il diritto di scendere dalle proprie imbarcazioni e trovare un ambiente pulito ed accogliente e non uno scempio del genere, soprattutto perché pagano fior di quattrini. Di questo scempio – continua il consigliere comunale – la colpa è imputabile, senza appello, alla gestione portuale: ovvero 49% privati e 51% amministrazione comunale”

1 commento

  1. I diportisti quando scendono dalle loro imbarcazioni se guardano bene trovano a fianco dove “loro
    hanno” depositato la spazzatura (li ho visti io addirittura una signora ha fatto il lancio del sacchetto con tanto di risata) trovano i depositi appositi dove depositare la Monnezza, quindi non diamo la colpa a chi non ce l’ha.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui