Forio, Nicola Nicolella c’è: “ho deciso di scendere in campo”

2

Nicola Nicolella è, sicuramente, il candidato con più voti. Lo ha dimostrato ogni volta che si è candidato. Ma è anche quello che ha avuto il coraggio politico di lasciare la maggioranza e di continuare il suo percorso all’opposizione. E, con un commento social, l’avvocato di Forio, rompe gli indugi e annuncia la sua discesa in campo.

Nicolella coglie l’occasione e mentre organizza i suoi, inizia a mettere anche dei paletti.

« Effettivamente –  scrive Nicolella – non contano le parole ma i fatti, la coerenza, la passione non per una oltrona ma per il paese e scusatemi se può apparire poco la competenza che in tutti questi anni si è vista poco. I programmi si fanno sulla carta e senza cognizione di causa dimenticando la realtà di un Paese che è andato allo sfascio con una popolazione che si impoverisce sempre più e cittadini che vanno mendicando un loro diritto che è il lavoro. Dopo tutto quello che ho letto sui giornali e sentito dire di coalizioni che non hanno nemmeno una logica – ecco l’affondo del penalista foriano -, ho deciso di scendere in campo con quelli che sono i miei principi contro un modo di fare politica che nemmeno nella prima Repubblica si manifestava. Forio si deve rimpadronire del proprio territorio e deve rilanciare lo sviluppo economico che aveva dato certezze per i propri figli».

Nicolella mette in chiaro la sua posizione e prende le distanze da quello che accade e sarebbe da ciechi non leggere una severa bocciatura a Gigi Lista “sentito dire di coalizioni che non hanno nemmeno una logica”.

«Rispetto tanto Stany (Verde, ndr) – commenta ancora Nicolella – ma credo che l’entusiasmo deve ritornare nei cittadini non solo quando si avvicinano le tornate elettorali ma quotidianamente. Posso assicurare che vivo quotidianamente i problemi della gente e le mie scelte politiche sono state sempre ispirate da loro; infatti ho abbandonato la maggioranza e non solo quella di Del Deo solo per difendere i loro diritti. Non ho pensato due volte di andarmene all’opposizione allorquando fu licenziato ingiustamente Barone Vincenzo e maltrattati i lavoratori della Ego Eco del delinquente Ciummo – la conclusione è come sempre pirotecnica – con l’appoggio di Del Deo».

 

 

L’ANTEFATTO. Savarese: “disposti a discuterne con tutti ad eccezione di ex amministratori”

L’annuncio di Nicolella arriva come risposta ad un post di Vincenzo Savarese. Il rappresentante di “Fratelli d’Italia”, chiarisce la posizione del gruppo della Meloni a Forio e apre a possibili accordi. «Qualche minuto fa – scrive Savarese – mi ha raggiunto telefonicamente l’amico Augusto Coppola che con toni molto gradevoli mi ha dichiarato di aver ricevuto notizie su certi miei discorsi negativi nei suoi confronti e di Gigi Lista relativi alle prossime elezioni comunali. A parte il fatto che abbiamo io e Luciano discusso su richiesta con Lista concordando il nostro programma con quello che propone la sua lista rimandando il discorso per eventuale accordo. Detto questo ho sempre detto che Gigi Lista ha in mente di dare una scossa al paese che da troppo tempo è amministrato da volponi (o forse volpini) che pensano solo al loro tornaconto ed è un bene che è sceso in campo. Ho grande stima in Lista e in Coppola e nella loro intelligenza ma voglio ricordare che sino alle votazioni i nostri avversari gettano fango tra di noi nella speranza che rompiamo l’intesa e quindi non bisogna dare ascolto alle dicerie. Continuo ad avere fiducia in Gigi e nel suo programma. Per quanto riguarda la mia opinione sulle prossime elezioni ad oggi (ma è sempre tutto in evoluzione) ci sono molti candidati a Sindaco ma sono certo che più ci avviciniamo alla consultazione si ridurranno e cercheranno di coalizzarsi per tentare di arrivare al ballottaggio. Due saranno sicuramente presenti e continueranno a cercare di assoldare candidati dell’avversario. Ovviamente parlo del Sindaco uscente (il più negativo degli ultimi anni) Del Deo e degli altri due ex peggior sindaci Regine e Monti con i quali sono presenti ex (anche loro negativi) amministratori e sorprendentemente anche con Stany Verde (hai abbandonato l’idea di fare il Sindaco?)  che mi sembrava  – sottolinea Savarese – come noi contrario ai vecchi politici (vecchi non anagraficamente ma che hanno già dimostrato di pensare ai loro interessi piuttosto chr al paese)! Dunque per cercare di contrastare queste due coalizioni è necessario unire le forze di tutti coloro vogliono il bene di Forio! Il candidato a Sindaco? sarà scelto da tutti insieme concordemente e dovrà avere quel valore aggiunto che prima sarà determinante per il ballottaggio e poi per la vittoria. Ormai hi già dichiarato che personalmente non scenderò in prima persona così come Luciano Castaldi (ma spero che ci ripensi perché per me è non solo per me è sicuramente un valore aggiunto al quale vogliono bene in tanti). Noi di Fratelli d’Italia per ora continuiamo a completare al meglio la lista e abbiamo anche individuato il nostro (a) candidato a Sindaco ma siamo disposti – conclude Savarese – a discuterne con tutti ad eccezione di ex amministratori che non hanno dimostrato di voler bene Forio!»

2 Commenti

  1. E qual’è la novità? Scende in campo ogni 5 anni…
    Queste persone non hanno mai risolto nulla e mai fatto qualcosa per il paese. Basta…sempre la stessa musica…avete stancato!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui