fbpx

Forio, la denuncia. Stani Verde: «Del Deo bloccherà il depuratore»

Must Read

A Forio ancora un Consiglio comunale contrassegnato da un’opposizione che chiede risposte concrete sui problemi e da una maggioranza che si trincera sulle sue posizioni. In primo piano ancora il caso del depuratore che Del Deo ha deciso inopinatamente di spostare dall’area del piazzale Marinai d’Italia, ma non solo. E’ tanta la carne a cuocere, da troppo tempo, e sono tante le criticità. Come spiega sin troppo bene il consigliere di opposizione Stani Verde.

– Consiglio comunale un po’ monotematico ma anche un po’ movimentato. Il sindaco ha provato a rispondere alle interrogazioni, alle sollecitazioni della minoranza. qual è il bilancio?

«Un bilancio purtroppo ancora una volta completamente negativo. Il punto fondamentale che ci rammarica è rappresentato dalle risposte non chiare sul problema della depurazione. Un punto di estrema importanza non solo per Forio, ma per tutta l’isola d’Ischia. Tutti contiamo sulla depurazione di Forio. Perché? Perché purtroppo oggi è un dato imprescindibile. Non è possibile scindere la depurazione dalle altre questioni.

Ci siamo trovati davanti a un fatto grave. Come è noto il sindaco ha chiesto al Commissario di cambiare la location del depuratore. Una richiesta assurda, in quanto in maggioranza non sanno quale potrebbe essere l’area alternativa e soprattutto non hanno detto che tipo di depuratore vogliono andare a realizzare. Quindi praticamente parlano del nulla. L’unico aspetto certo che è stato dichiarato in modo chiarissimo, e si può verificare dalle registrazioni del Consiglio comunale, è che faranno di tutto per non far realizzare il depuratore nel piazzale Marinai d’Italia. Attenzione. Ribadisco: faranno di tutto per non far realizzare il depuratore nel Piazzale Marinai d’Italia, che è il sito che la stessa Amministrazione Del Deo, di cui facevo parte anch’io, aveva previsto nel 2013. Quindi il sindaco di Forio prevede nel 2013 la realizzazione del depuratore nel piazzale Marinai d’Italia e oggi, senza un progetto alternativo, senza una location alternativa, ne richiede lo spostamento. E ha detto chiaramente che si opporrà appellandosi, per quello che abbiamo capito, a dei cavilli sulla procedura di affidamento della realizzazione».

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza

Gianni Mattera: parte da noi il nuovo corso di Fratelli d’Italia

La vittoria di Giorgia Meloni, di Fratelli d’Italia e della coalizione di centro destra è un momento cruciale della...
In evidenza

Gianni Mattera: parte da noi il nuovo corso di Fratelli d’Italia

La vittoria di Giorgia Meloni, di Fratelli d’Italia e della coalizione di centro destra è un momento cruciale della...