Forio: Arma in festa, i Carabinieri celebrano la Virgo Fidelis

0

Luigi Balestrieri |

Si è rinnovato nel suggestivo scenario della Chiesa del Soccorso di Forio l’antico intreccio tra storia e fede che avvolge l’Arma dei Carabinieri e la Virgo Fidelis.

Un rituale e sentito appuntamento degli uomini con la Fiamma con la Santa Patrona ed i cittadini in una ricorrenza sacra che si rinnova da settant’anni. La celebrazione, infatti, risale al 1949, quando Sua Santità Pio XII proclamò ufficialmente Maria “Virgo Fidelis Patrona dei Carabinieri”, fissandone la ricorrenza al 21 novembre.

Il Capitano Angelo Pio Mitrione della Compagnia di Ischia insieme con i Comandanti delle Stazioni territoriali di Ischia, Casamicciola, Forio, Barano e Procida unitamente agli uomini del Nucleo Radiomobile e Operativo e del Servizio Navale e ai militari in congedo hanno accolto i rappresentanti delle altre Forze Armate, i cittadini e le varie organizzazioni sociali.

Presenti il Comandante ed i sottufficiali dello Stabilimento Militare di Ischia, il Comandante e sottufficiali della Capitaneria di Porto di Ischia, la Polizia di Stato, i Comandanti della Polizia Locale di Ischia, Barano, Forio, Casamicciola, Lacco Ameno e Serrara Fontana, il Corpo dei Vigili del Fuoco. Non sono mancati i rappresentanti dell’Associazione Nazionale Carabinieri con il loro Presidente, il Maresciallo in congedo Giovanni Vittozzi, della Croce Rossa Italiana e cittadini, che non hanno voluto far mancare il loro corale abbraccio all’Arma dei Carabinieri. I sindaci di Ischia, Barano e i delegati di Serrara Fontana, Lacco Ameno, Casamicciola e Forio hanno presenziato alla ricorrenza.

Don Emanuel Monte ha officiato la celebrazione ricordando il ruolo dell’Arma nella società e l’impegno costante di ogni giorno.

Il Comandante Mitrione, poi, nell’elegante e cordiale saluto di commiato e di ringraziamento, ha sentitamente elogiato i suoi uomini per il loro eroico spirito di servizio oltre ad esprimere gratitudine per i vari comandi di Polizia Municipale e le amministrazioni comunali per i silenziosi ed efficaci rapporti di collaborazione e di sicurezza integrata. Lo stesso Ufficiale dell’Arma, inoltre, ha annunciato che probabilmente sarà Procida la prossima location della Vergine Fedele.Per i Carabinieri, la Virgo Fidelis è anche il ricordo della storica battaglia di Culqualber del 21 novembre del 1941: per quell’epica resistenza di un intero Battaglione, la Bandiera dell’Arma è stata insignita di una seconda Medaglia d’Oro al Valor Militare. L’Arma, congiuntamente, celebra anche la Giornata dell’Orfano, istituita nel 1996, che rappresenta per i Carabinieri e per l’Opera Nazionale di Assistenza per gli Orfani dei Militari dell’Arma dei Carabinieri un’occasione di concreta vicinanza alle famiglie dei colleghi caduti.

Foto gglubrano

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui