FERRERO, PER WWF AI VERTICI DELLA SOSTENIBILITÀ DEL SETTORE ALIMENTARE

1
TORINO (ITALPRESS) – Nell’ultimo Palm Oil Buyer Scorecard 2020, che valuta le aziende globali per il loro impegno nell’acquisto di olio di palma sostenibile, il WWF indica Ferrero come la numero 1 delle 173 listate. Con un punteggio di 21,5 su 22, il WWF colloca Ferrero al vertice dei settori global retailers, produttori di beni di largo consumo e aziende del settore alimentare. A Ferrero viene particolarmente riconosciuto l’impegno nell’affrontare il problema della deforestazione nelle aree tropicali e la trasparenza della propria catena di approvvigionamento. Per il WWF, infatti, “solo un’azienda, produttrice di beni di consumo, la Ferrero, ha ottenuto oltre 20 punti (su un massimo di 22), mandando un segnale incoraggiante alle altre aziende del settore: è possibile utilizzare un olio di palma sostenibile che eviti la deforestazione”.
Già a partire dal 2005 Ferrero ha investito considerevolmente nella sostenibilità della sua catena di approvvigionamento di olio di palma e soprattutto negli ultimi cinque anni.
Nel 2015, Ferrero è stata una delle prime aziende ad utilizzare un olio di palma 100% certificato segregato. L’azienda continuerà a impegnarsi e a investire per garantire una catena di approvvigionamento di olio di palma 100% non proveniente da deforestazione e sfruttamento, con l’obiettivo di essere un esempio virtuoso del settore anche attraverso collaborazioni attive con ONG, stakeholder chiave e fornitori.
(ITALPRESS).

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui