Ferragosto, Cava dell’Isola “blindata” per tre notti

0

Interdizione totale dalle ore 21.00 alle 8.00 del giorno successivo il 14, 15 e 16 agosto. Ovviamente l’emergenza sanitaria non poteva consentire festini in spiaggia

Il responsabile del V Settore del Comune di Forio arch. Giampiero Lamonica ha adottato la “tradizionale” ordinanza che “blinda” la spiaggia di Cava dell’Isola per Ferragosto. Una iniziativa consueta, appunto, tesa ad evitare gli scempi e i danni causati dai bivacchi e dall’accensione di falò, e ancora più necessaria questa estate. Divieto che si protrarrà per tre notti dal 14 al 16 agosto.
Nell’ordinanza infatti Lamonica sottolinea, come di consueto, che «sulla di spiaggia di Cava dell’Isola, puntualmente durante la notte del 15 agosto, migliaia di persone si recano su tale arenile, per campeggiare, bivaccare e accendere falò, creando inconvenienti igienico sanitari e di ordine pubblico; l’accensione dei fuochi sull’arenile rappresenta un danno per l’ambiente e costituisce pericolo per la pubblica e privata incolumità, anche in prossimità di insediamenti in legno o in prossimità di dune cespugliose; in passato, nei giorni successivi alla festività di ferragosto, l’arenile si presentava pieno sia di rifiuti, sia di residui dei numerosi falò abbondanti sull’arenile; l’uso, avvenuto negli anni precedenti, di strumenti musicali di elevata potenza, con disturbo alla quiete pubblica e con emissioni di onde sonore oltre il limite della tollerabilità, crea pregiudizio all’equilibrio naturale dei luoghi».
Solo nei successivi passaggi dell’ordinanza Lamonica fa cenno alla emergenza Covid-19, che ovviamente porta con sé il divieto di organizzare festini in spiaggia: «Considerato che l’afflusso di persone di tale rilevanza di per sé crea un pregiudizio potenziale tenuto conto delle interdizioni ivi esistenti; è doveroso vietare, per motivi di sicurezza pubblica ed emergenze sanitarie, per l’arenile di Cava dell’Isola qualsiasi forma di accesso, sosta, campeggio, bivacco ed accensione di fuochi, nonché l’apporto di qualsiasi materiale infiammabile (legno, carbone, etc.) per l’accensione dei fuochi stessi».
Dunque ordina «l’interdizione all’accesso, alla sosta e a qualsiasi forma di campeggio, bivacco ed accensione di fuochi, sull’arenile di Cava dell’Isola nonché all’apporto di qualsiasi materiale infiammabile (legno, carbone, etc.) per l’accensione dei fuochi stessi e per l’effetto, ordina lo sgombero immediato di persone e cose, che violino il divieto di accesso in essere nei seguenti giorni e orari: dalle ore 21,00 del giorno 14 agosto, alle ore 08,00 del 15 agosto c.a.; dalle ore 21,00 del giorno 15 agosto, alle ore 08,00 del 16 agosto c.a.; dalle ore 21,00 del giorno 16 agosto, alle ore 08,00 del 17 agosto c.a.».
In proposito, il comandante della Polizia Municipale ha già provveduto ad affidare il servizio di vigilanza alla ditta Cosmopol. Ma come evidenzia Lamonica nell’ordinanza, le forze dell’ordine dovranno comunque provvedere ad estendere i controlli a tutti gli arenili liberi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui