Fatale l’incidente in via Michele Mazzella, Ischia piange Ciro Trani

1

Lo scorso 30 dicembre l’impatto con una Panda mentre viaggiava in Vespa

La notizia che raggela l’isola arriva nella tarda serata dell’Epifania. Ciro Trani non ce l’ha fatta. E’ l’ennesima vittima di un incidente stradale. Quarantanove anni, dipendente modello del bar Calise: si è rivelato fatale l’impatto avvenuto lo scorso 30 dicembre, in via Michele Mazzella, dove l’uomo viaggiava a bordo della sua Vespa 150, quando ha impattato con l’auto che lo precedeva, una Fiat Panda, non avvedendosi della manovra di svolta. Aveva il casco integrale, non è bastato. E ieri, dopo una settimana in cui ha lottato tra la vita e la morte, Trani è morto nel reparto di rianimazione del Cardarelli di Napoli, dove era stato trasferito d’urgenza in eliambulanza dopo i primi, disperati soccorsi al Rizzoli. Gli importanti traumi riportati a livello cranico, con notevole versamento ematico, si sono rivelati fatali. Indotto in coma farmacologico, non ce l’ha fatta. Sulla dinamica dell’incidente, con entrambi i veicoli sequestrati dalle autorità, indagano in particolare i carabinieri di Ischia. Sulla salma dell’uomo sarà con ogni probabilità disposto l’esame autoptico. Nel frattempo, però, Ischia piange l’ennesima vita stroncata sull’asfalto, in un tratto di strada centrale eppure però più volte teatro di incidenti, anche mortali. E’ la prima vittima del 2016, benché l’incidente sia occorso nella velenosa coda del 2015. Non i migliori auspici, per iniziare l’anno.

1 commento

  1. Esprimo un pensiero di cordoglio per i famigliari di questa persona. I famigliari ovvero la moglie ha diritto per legge alla liquidazione del marito che prestava servizio al bar calise snc,sicuramente non toglierà il dolore però è giusto prendersi ciò che è proprio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui