fbpx

EVI-CISI: la giustizia s’è -forse- desta? |#4WD

Daily 4ward di Davide Conte del 15 ottobre 2021

Must Read

Mi ha fatto particolarmente sorridere l’interessante inchiesta del nostro quotidiano sulla bomba che sta per esplodere tra Evi e Cisi e sull’enorme danno erariale che potrebbe ricadere, di qui a breve, su un bel po’ di consiglieri comunali.

Dal 2007 al 2012 sono stato consigliere comunale di minoranza e, come tutti ricordano, fui l’unico degli otto iniziali a non cedere alle lusinghe del neonato “caularone”, restando al mio posto fino al termine del mandato popolare ricevuto. In quei cinque anni, la mia azione ha compreso decine di interrogazioni e finanche denunce: una di queste puntò a più riprese il dito proprio contro l’EVI, non tanto per la gestione clientelare in sé condotta nel corso del primo mandato di Giosi Ferrandino sindaco, ma per un motivo squisitamente giuridico: se, infatti, gli amministratori di un’azienda in scioglimento e liquidazione possono compiere solo gli atti strettamente necessari alla conservazione del patrimonio esistente e al rispetto dei contratti in essere, con espresso divieto di operazioni dalle finalità diverse di cui si assumerebbero responsabilità illimitata e solidale sia nei confronti dei terzi che della società che amministrano, fu inspiegabile come la Procura della Repubblica e la Corte dei Conti mai abbiano pensato di prendere seriamente in considerazione i dati pur circostanziati forniti dei miei esposti, molti dei quali oggi sono parte integrante di quanto narrato da “Il Dispari” e motivo di estrema preoccupazione per sindaci e consiglieri pro tempore.

E come se non bastasse, questo silenzio assordante di chi è preposto a controllare o, quanto meno, a verificare la veridicità di certe segnalazioni poste alla loro attenzione da un pubblico ufficiale, ha ulteriormente legittimato sia la gestione dell’epoca sia quelle ad essa succedutesi a reiterare comportamenti, potentati, clientele e irregolarità di varia natura.

Si è forse svegliato qualcuno, anche se un po’ in ritardo?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza

Proroga dell’allerta meteo: tutte le scuole dell’isola chiuse

In seguito alla proroga dell'Allerta meteo arancione, i sindaci dell'isola hanno disposto la chiusura delle scuole di ogni ordine...