fbpx

Enrico Buonocore: «L’Ischia è pronta per il big-match»

Must Read

Simone Vicidomini | Domani al “Mazzella” ci sarà un’avversaria di tutto rispetto come l’Albanova ma l’Ischia vista nelle ultime due trasferte promette battaglia. Gialloblù consapevoli della forza dei casertani ma pronti a regalare una grande gioia al proprio pubblico a poche ore di distanza dal grande evento di lunedì sera a Ischia Ponte quando al Piazzale delle Alghe si festeggerà il centenario del club. Enrico Buonocore, dopo il penultimo allenamento pre-partita, afferma che dopo la gara di coppa «abbiamo lavorato secondo programma, con i calciatori che hanno giocato di meno che si sono allenati un po’ di più giovedì, mentre oggi (ieri per chi legge, ndr) il consueto lavoro del venerdì in vista della partita di domenica».

Morale alto dopo due vittorie consecutive tra campionato e coppa, stesso ruolino di marcia dell’Albanova. Di fronte due squadre in salute. Che partita sarà? «Spero che sia una bella partita. Mi hanno parlato molto bene dell’allenatore dell’Albanova (Ciaramella, ndr) che fa giocare molto bene le sue squadre – aggiunge il tecnico gialloblù – quindi spero che gli avversari vengano a disputare una partita non in maniera chiusa, così assisteremo ad una bella partita».

L’Ischia nelle ultime due uscite è migliorata molto sotto il profilo dell’intensità, della velocizzazione della manovra, peccato per qualche errore di troppo negli ultimi sedici metri. «La perfezione non esiste e si sa, lo è anche per le migliori squadre del mondo.  Ci stiamo allenando per conoscerci ancora – spiega Buonocore -. Abbiamo avuto dei miglioramenti ma dobbiamo continuare così, in tutti i reparti. Ho una squadra che si allena sempre molto bene che sta cercando di capire quello che chiedo. Pian piano stiamo progredendo ma è chiaro che ogni partita fa storia a sé. L’atteggiamento mentale, il pensiero che dobbiamo avere dovrà essere sempre lo stesso. In novanta minuti è normale cercare il gol, venire in avanti, ma non lo si può fare per tutta la durata della gara. Ci saranno anche momenti in cui ci si ritroverà dietro la linea della palla, è una cosa normale. Giocare sempre nella metà campo avversaria non è possibile, verranno momenti in cui ci si dovrà difendere. Lavoriamo su tutti gli aspetti che può dare una partita di calcio».

Ieri al “Rispoli” era assente Giovanni Ballirano. L’under del 2005, tra le note più belle di questo inizio di stagione, ha la febbre. «Ballirano non si è allenato e non ci sarà nemmeno per la rifinitura. Domani vedremo – commenta Buonocore -. Anche Gemito ha qualche linea di febbre ma dovrebbe farcela».

CHIARIELLO – In questa vigilia dell’importante appuntamento casalingo, il difensore col vizio del gol Pasquale Chiariello appare concentrato come sempre. Dalle dichiarazioni traspare serenità ma allo stesso tempo determinazione. «Andare in gol fa sempre piacere, ma fa parte del passato e dobbiamo pensare alla partita di domenica – dice Chiariello -. Siamo pronti, vogliamo fare bella figura e continuare nei risultati positivi. Affronteremo una squadra attrezzata ma ci siamo allenati bene e veniamo da due vittorie consecutive. Dobbiamo continuare a fare bene».

Ischia-Albanova arriva alla terza di campionato, un po’ presto. Di fronte una delle squadre più organizzate e valide sul piano tecnico. Un successo dell’Ischia potrebbe essere un segnale per tutto il girone… «Sicuramente l’Albanova è una squadra forte, nata bene, però secondo me le partite sono tutte importanti. Domenica giochiamo in casa e vogliamo continuare a fare bene – prosegue il difensore centrale -. Fare risultato ti aiuta a lavorare bene, si inizia la settimana in modo diverso. Daremo il cento per cento per portare il risultato a casa».

Quella di domenica è la “partita del centenario”. Si avverte un po’ di pressione? «La pressione c’è sempre, ogni partita riveste la sua importanza. Ci avviciniamo al centenario e dunque ce n’è un po’ di più. Ma dobbiamo pensare a questa partita, dopo penseremo al resto».

Nelle due trasferte consecutive, anche se le squadre avversarie non erano al livello dei gialloblù, dall’esterno abbiamo percepito una certa solidità dell’Ischia. Dal campo, Chiariello ha avuto la stessa sensazione? «Sicuramente stiamo migliorando partita dopo partita. Non prendere gol è una cosa importante. Però noi lavoriamo per migliorare e adesso stiamo dando continuità. Ma siamo pur sempre agli inizi della stagione e la squadra è nuova, ci sono tanti nuovi giocatori. Dobbiamo continuare a lavorare su questa strada – chiosa Chiariello – e cercare di fare sempre meglio».

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza

Caduta massi, allarme sulla ex ss 270 a Cavallaro 

Cadono massi sulla ex se 270 tra Forio e Lacco Ameno. Urge l’immediato intervento delle autorità competenti  a tutela...
In evidenza

Caduta massi, allarme sulla ex ss 270 a Cavallaro 

Cadono massi sulla ex se 270 tra Forio e Lacco Ameno. Urge l’immediato intervento delle autorità competenti  a tutela...