Emergenza ordine pubblico. A.A.A. sindaco di Ischia cercasi

0

Gaetano Di Meglio | Il sindaco di Procida, sabato, nella sua consueta diretta con i cittadini ha informato i procidani di un suo, doppio, recente incontro il Prefetto di Napoli al fine di chiedere rinforzi e interventi mirati per garantire l’ordine pubblico e la sicurezza in mare durante questi mesi estivi. Dino Ambrosino ha assicurato i procidani che alla loro isola è destinato, in media, il numero sufficiente di forze dell’ordine e che, per i controlli in mare, lo stesso Valentini avrebbe chiesto alla Guardia di Finanza di intervenire con maggiore visibilità ed affidabilità. Questa estate, come ho già avuto modo di dire più volte, è la più cafonal di sempre. Un po’ l’effetto del covid, un po’ l’effetto del bonus vacanza ma il risultato di questo mix è micidiale.

In questi giorni, però, purtroppo è mancata sia la voce di Enzo Ferrandino sia quella di Luciana Morgera, la presidentessa dell’associazione della Riva Destra. Una voce che è mancata al dibattito pubblico al fine di migliorare la vivibilità complessiva ma che non è mancata, invece, nelle stanze del potere dove, come una sorta di lobby e consorteria di potere, ci si è mossi al fine di ostacolare il Riva in particolare e, ovviamente, le altre attività che lavorano con una clientela diversa.

Chat, mail, PEC e incontri privati tra alcuni operatori “più vip” della Riva e la politica per scrivere, da una parte l’ordinanza ad hoc contro il Riva e dall’altra continuare la coltivazione della tipica clientela della zona. Non una parola sulla necessità di maggiori controlli, non una parola lanciata sul main stream dell’informazione per richiamare l’attenzione. Macchè, zitti, nascosti e w la carboneria della riva. Una nuova pietanza che ha superato anche lo spaghetto con le vongole! E così ci è bastato voltare pagina per trovarci a raccontare la stessa faccia della medaglia del modo di amministrare il territorio: sciatteria, disinteresse e menefreghismo in nome della peggiore e più becera clientela politica.

Ho finito di scrivere questo articolo alle ore 16:32 di ieri, sabato 8 agosto. Non ho idea di cosa sia potuto succedere nella notte appena trascorsa. Ma Signori, con queste premesse, tutto è possibile. Proprio tutto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui