Effetto Covid. Il Miramare a Sant’Angelo non riaprirà

5

Dopo i grandi parchi termali e i resort di lusso anche il Miramare di Sant Angelo non riaprirà. Meta d’elezione della cancelliera tedesca Angela Merkel, vanta una lunghissima storia di successi ed affermazioni nel campo alberghiero e dell’accoglienza. Sul mercato dal 1930 questa estate, non apriranno. Ad annunciarlo, è l’azienda tramite il proprio profilo Facebook.

“ Carissimi ospiti, dopo lunghe riflessioni abbiamo deciso di rimandare l’apertura del Miramare Sea Resort alla prossima stagione. Ci dedicheremo alla ristrutturazione della nostra struttura, per presentarla a tutti voi l’anno prossimo nel suo pieno splendore di hotel a 5 stelle!”. Una chiusura, questa, annunciata già lo scorso 11 maggio. Come per il Mezzatorre, una chiusura a metà: “Abbiamo comunque buone notizie – continua – per chi vuole ancora godersi le vacanze ad Ischia quest’estate! “I nostri Hotel Apollon Club e Thermal Park & Spa Aphrodite Apollon apriranno ufficialmente il 19 giugno! Siamo lieti di garantire a tutti i nostri ospiti un soggiorno completamente sicuro, nel rispetto delle norme sociali, sanitarie e igieniche.”

Un ulteriore colpo alla nostra economia in questo post-lockdown e da scelte politiche scellerate. Ci vuole la politica! Ora più che mai! 

5 Commenti

  1. Egregio direttore, mi scusi, ma ho la necessità che Lei mi spieghi cosa significa (per Lei) “ci vuole la politica”. Inserito, peraltro, anche nell’articolo che parlava della chiusura del Parco Termale Poseidon. Anche gli imprenditori ischitani (vedi la famiglia Di Costanzo), lasceranno 2 dei loro alberghi chiusi. Questo cosa vuol dire? Che, a mio modesto parere, questi imprenditori, non POSSONO riaprire alle condizioni che ci detta il Covid (e non il Governatore De Luca o chi per lui!). Semplicemente perché andrebbero in perdita!!!! Aprire strutture che comportano spese cosiddette “fisse” e non poter ospitare lo stesso numero di persone li porterebbe, inevitabilmente, ad una perdita! E siccome non fanno “beneficenza” (ovviamente e giustamente!), DEVONO, NECESSARIAMENTE rimanere chiusi! È inutile stare sempre a criticare! Provi a fare un’analisi oggettiva della situazione, (cosa che dovrebbe fare un giornalista!!!!) e non gridare sempre contro tutto e tutti quelli che a lei non piacciono. Proprio perché Lei è un giornalista dovrebbe sapere che, in quanto tale, non si può e non si DEVE schierare con nessuno!!!

    • Da tanti anni e ancora non hai capito (ti dò del tu, perchè mi sembra di essere amici, vista la frequenza) che mi schiero su tutto!, su ogni singola questione? Ovviamente c’è sempre spazio per dire il contrario. tant’è che sto approvando il tuo commento. Schierati si! Mai di parte!

      • direttore, se le cose le ritiene giuste, si schieri, e se necessario sia anche di parte, per tutti e per le giuste cause, se mi consente, non esiste politica, o politicante in questo paese che meriti rispetto

  2. Per la serie Esopo news,
    Quando l’acqua è poca la papera non galleggia.
    Se c’è da ridere rido da solo, se c’è da piangere piangete voi.
    Cinque stelle non bastano a fare risplendere un Hotel di luce sociale.

    La politica, una volta -quella vera- pretendeva aperture e chiusure ben definite (e tanto altro ancora) prima di concedere autorizzazioni allo sfruttamento delle risorse pubbliche e all’apertura di attività pubbliche.

    Si è di parte quando si distorce l’evidenza al fine di ottenere un vantaggio economico, politico o di qualsiasi altro genere.
    Ischia, per diventare adulta, dovrebbe smettere di giustificare le proprie inefficienze accusando altri di comportamenti irriguardosi per la tutela dei signori dei din din.

  3. Se le strutture che hanno deciso di non aprire sfrutteranno la chiusura per ammodernare il complesso ed i servizi, come dicono di voler fare, sarà mezza pena per tutti.
    Privati e pubblico inizino a concertare il grande rilancio per la stagione turistica 2021.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui