giovedì, Febbraio 25, 2021

EDITORIA: MORTO GIOVANNI MORGANTE, PRESIDENTE SES

In primo piano

Liberate quel pacco. Aiutiamo Francesco

Il grido d’aiuto di un genitore ischitano: «Bloccati alla dogana i prodotti per trattare mio figlio autistico»

Cavascura, 43 anni dopo è ancora disastro ai Maronti!

Ugo De Rosa | 15600 giorni fa, era il 9 giugno 1978 e la montagna franò. 5 morti, 5...

Isole, pioggia di milioni per opere pubbliche e messa in sicurezza di edifici sulle isole

Con decreto del Ministero dell’interno, di concerto con il Ministero dell’economia e delle finanze, in data 23 febbraio 2021...

PALERMO (ITALPRESS) – È morto a Messina all’età di 89 anni Giovanni Morgante, presidente della Società Editrice Sud, società editrice della Gazzetta del Sud e del Giornale di Sicilia. E’ stato l’anima della Gazzetta del Sud, l’uomo che ha raccolto l’eredità del fondatore Uberto Bonino e che per decenni ha portato avanti, assieme al senatore Nino Calarco, storico direttore del quotidiano messinese, uno dei più importanti progetti editoriali in Italia, con la lungimiranza dei grandi imprenditori e in più con un senso di umanità che era il suo segno distintivo. Fino all’ultimo ha seguito le vicende della SES, sempre vicino al figlio, Lino Morgante, amministratore delegato e direttore editoriale, in particolare nella complessa operazione di acquisizione del Giornale di Sicilia nel 2017, e nell’attuazione degli investimenti in corso, con i lavori per la nuova modernissima rotativa di cui andava orgoglioso. Lascia un vuoto incolmabile nel panorama editoriale italiano, in tutte le componenti della SES e nei familiari: la moglie Maria; i figli Lino, Katia, direttore della concessionaria commerciale del gruppo Gds Media&Communication Sicilia Orientale e Calabria, e Maurizio. Domenica 18 agosto dalle 10,30 alle 19 la camera ardente nello stabilimento SES di via Uberto Bonino a Messina. I funerali si terranno lunedì alle 16 nella Cattedrale di Messina.

(ITALPRESS).


- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli

Liberate quel pacco. Aiutiamo Francesco

Il grido d’aiuto di un genitore ischitano: «Bloccati alla dogana i prodotti per trattare mio figlio autistico»
- Advertisement -