fbpx
HomeSportEccellenza. Monti: «I problemi non ci fermeranno»

Eccellenza. Monti: «I problemi non ci fermeranno»

Ringrazia il gruppo alla vigilia della gara secca degli ottavi contro la Palmese ed è un tantino rammaricato perché puntualmente deve fare i conti con acciacchi che non gli consentono di gestire la rosa come preferirebbe anche se i problemi si possono “dribblare” visto che la rosa è ampia. A distanza di quarantotto ore dalla gara con la Palmese, Peppe Monti è tranquillo, infonde fiducia e serenità nei suoi che attendono da tempo di ritornare in campo. «La maggior parte dei nostri calciatori lavora, la stagione turistica è iniziata, il caldo incombe e ciò complica un po’ la gestione perché non sempre sono tutti a disposizione per gli allenamenti – spiega l’allenatore gialloblù –. Credo che anche le altre squadre avranno grosso modo gli stessi problemi. Per quanto mi riguarda, il problema non è la lunga attesa: se si vogliono raggiungere obiettivi importanti, nella vita di ognuno ci noi, e parlo a livello calcistico, ci sono state e ci saranno sempre partite come questa con la Palmese».

Si pensa alla Palmese e sarebbe un errore gravissimo rivolgere la mente già al turno successivo, quando al “Mazzella” potrebbe di nuovo esserci il Pianura. «Dobbiamo pensare alla Palmese per cercare di superare il turno, stesso dicasi per il tecnico avversario con i suoi calciatori. Saranno partite contro ottime squadre com’è la nostra. Tutti vorranno accaparrarsi i due posti per andare in D», dice Monti.

In questo lungo stop tra la fine della regular season e l’inizio dei play-off, al di là della gestione della condizione atletica, si sono verificati dei problemi che hanno frenato la preparazione prima di Mario Sogliuzzo (che a causa di un problema muscolare riscontrato dodici giorni fa, potrebbe partire dalla panchina), poi di Vincenzo Monti (il consulto medico ha escluso qualsiasi problema, domani il tecnico deciderà l’eventuale utilizzo) e infine dell’under Yigrem D’Antonio, bloccato a casa dall’influenza (conseguenza della vaccinazione). «Non è cambiato chissà cosa, ci siamo allenati con le consuete metodiche, il problema è che c’è sempre qualche acciaccato di troppo. Da due anni a questa parte, da quando ci sto io, si verifica qualche problema. E’ chiaro che chi giocherà sarà concentrato, darà il massimo – sottolinea Monti – ma dispiace non avere tutti a disposizione in partite come queste. Avere tutti a disposizione ti consente di avere più scelte, ma questo è un gruppo di ragazzi che in due anni ha conquistato il primo posto in Promozione, ha ripreso dall’Eccellenza con quattro vittorie di cui due in coppa. Il campionato si è fermato, c’è stato questo mini torneo in cui la squadra ha chiuso al primo posto. Non potevo chiedere di più a questi ragazzi che ringrazio ed elogio pubblicamente, per il loro impegno e attaccamento, per quanto sono riusciti a fare finora. Mi auguro – prosegue Monti – che si riesca ad arrivare fino in fondo, ma al di là di tutto voglio ringraziarli. Sono riconoscente nei loro confronti, a loro voglio veramente bene». Parole dolci del “Magico Guerriero” che, pur essendo esigente con la squadra, da buon padre di famiglia ammette che i suoi finora lo hanno seguito in tutto e per tutto ed è conscio che sono in grado di attraversare, senza paura, quel portale che conduce in una dimensione calcistica ben diversa da quella attuale.

Gli altri articoli
Related News
- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui