fbpx

Eccellenza. Luigi Buono: «I tifosi sono stati fondamentali»

Protagonista il giovane autore del gol-vittoria a Pianura

Must Read

È stato l’autore del gol-vittoria a Pianura. Sua la stoccata, in piena area, in seguito ad un batti e ribatti sugli sviluppi di un calcio d’angolo, a decretare la prima vittoria dell’Ischia. Luigi Buono, dopo aver visto il pallone superare Scotti e gonfiare la rete, non ci ha pensato su due volte ed è corso in direzione dei tifosi gialloblù. Mancavano sei minuti alla fine, il cronometro scorreva e i padroni di casa serravano sempre più le fila benché le energie cominciassero a scarseggiare.

Un esordio con il piede giusto dei gialloblù grazie alla prontezza del terzino sinistro che ha trovato spazio per la mezza rivoluzione tattica effettuata da Iervolino a causa delle pesanti assenze (su tutte quelle di Trofa e Sogliuzzo, senza dimenticare quelle di Nicola Di Meglio e Pesce e che Impagliazzo e Arcamone sono ancora fuori).

«Ci aspettavamo una partita difficile su tutti gli aspetti, il campo di gioco è molto piccolo e dovevamo adattarci subito – commenta Buono sui canali ufficiali dell’Ischia Calcio –. Dispiace non averla chiusa nei primi venti minuti dove abbiamo avuto due-tre buone occasioni per poter andare in vantaggio e per un episodio siamo andati in svantaggio. La nostra forza è stata proprio aver saputo rialzarci e fare due gol per la vittoria, facendo capire che siamo una squadra di forte carattere. Sono felice per il gol ma ancora di più per essere riusciti a portare i tre punti a casa, perché alla fine ci interessava questo: tutti possiamo segnare ma l’importante è vincere».

Luigi Buono un gol così lo avrà sognato diverse volte. Un gol pesante che evita all’Ischia di uscire dal “Simpatia” con un magro bottino contro un’avversaria incompleta e inferiore sotto tutti i punti di vista. «E’ stato bello soprattutto andare a esultare sotto i nostri tifosi, che fortunatamente ci accompagnano sempre, ogni domenica – sottolinea il difensore classe 2001 –. Per noi sono fondamentali ci fanno sentire a casa nostra in qualunque situazione e se abbiamo vinto in rimonta è stato anche grazie a loro che non hanno mai smesso di starci vicino». Buono assicura che il gruppo c’è ed è compatto: «Con i compagni di squadra ci aiutiamo tutti, siamo una famiglia, e dai più grandi dobbiamo imparare sempre cose nuove per rendere noi under sempre più pronti efficaci».

S.M.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza

Tragedia. Uomo colto da malore, muore sulla strada di casa

Venerdì di dolore e di sgomento. La quiete della comunità isolana e della comunità di Casamicciola Terme, sono state...