fbpx

Eccellenza. L’Ischia cerca la prima vittoria

ALLE 15.30 A OTTAVIANO AFFRONTA IL SAVIANO, SORPESA DELLA PRIMA GIORNATA

Must Read

A caccia della prima vittoria. Sostenuta da una quarantina di irriducibili, l’Ischia oggi pomeriggio al “Comunale” di Ottaviano cerca il risultato pieno, anche per rispondere al primo squillo stagionale del Pompei che ieri ha battuto in casa il Casoria per 3-1. Di fronte ai gialloblù ci sarà un Saviano che ha iniziato col piede giusto visto l’inaspettato pareggio strappato all’Albanova. Un risultato maturato grazie allo stato di grazia del portiere neroverde Di Sarno e alla poca precisione degli avanti casalesi, ma fatto sta che alla fine è arrivato un risultato che alla vigilia davvero in pochi avrebbero pronosticato vista l’ampia differenza di valori in campo.

Ma la “pazza” prima giornata non si è fermata certamente al pareggio tra Albanova e Saviano, con quest’ultima che aveva bisogno di un po’ di entusiasmo dopo la falsa partenza in coppa Italia. La squadra di mister Belmonte ha conservato parte dell’intelaiatura che nella passata stagione ha militato nel girone con le irpine e le altre napoletane, strappando una salvezza. Tra Saviano e Ischia, al di là di quelli storici in Eccellenza, ci sono i precedenti di coppa della scorsa stagione che videro l’Ischia passare il turno senza troppi assilli, imponendosi al “Pierro” che era ancora in terra battuta (i lavori sono in corso e per questo si gioca a Ottaviano, campo dove tre anni fa l’Ischia ottenne una importante affermazione per il salto di categoria).

Enrico Buonocore in settimana è stato molto chiaro. Vuole vedere dei miglioramenti, una squadra che sia capace di “mordere” gli avversari, di avere possesso palla ma anche di incidere maggiormente. Al di là della velocizzazione della manovra che a volte è dipesa anche dall’atteggiamento dell’avversario. In settimana Buonocore ha lavorato molto sotto l’aspetto tattico ma anche mentale, provando e riprovando un undici che sia in grado di spingere quando ha palla ma anche di andare ad aggredire gli avversari nella loro metà campo per ribaltare l’azione. Un tipo di calcio che ha bisogno di organizzazione ma anche di una condizione atletica invidiabile e domenica scorsa contro l’Ercolanese, i gialloblù da questo punto di vista non hanno assolutamente deluso.

L’undici iniziale è quello anticipato dallo stesso allenatore nel corso della conferenza di venerdì mattina. In fase di non possesso, ci sarà maggiore densità a centrocampo, con tre uomini alle spalle della punta centrale e i due mediani (Matute e Arcamone) pronti a creare apprensione nella retroguardia avversaria. All’appello, oltre a De Simone e Starita, mancheranno anche Matteo Arcamone (avanbraccio ancora fasciato in maniera rigida) e Muscariello. Quest’ultimo non è stato convocato per la seconda domenica di fila. Quindi coperta corta in difesa così come a centrocampo, anche se le soluzioni non mancano, specialmente dalla cintola in su. Si inizierà con Padin centravanti, Mattera e Simonetti sugli esterni ma a partita in corso sia De Luise che Scalzone potrebbero cambiare il peso specifico di un reparto che offre varie alternative.

ARBITRO – Al “Comunale” di Ottaviano (ore 15.30) dirigerà il signor Francesco Aureliano di Rossano Calabro, coadiuvato da Mallardo e Capano di Napoli.

I CONVOCATI

Portieri: Gemito, Mazzella.
Difensori: Florio, Chiariello, Di Costanzo, Buono, Matarese.
Centrocampisti: Arcamone G.G., Ballirano, Canzano, Cibelli, Matute, Patalano, Trofa.
Attaccanti: Padin, Scalzone, De Luise, Mattera, Pesce, Simonetti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza

Caduta massi, allarme sulla ex ss 270 a Cavallaro 

Cadono massi sulla ex se 270 tra Forio e Lacco Ameno. Urge l’immediato intervento delle autorità competenti  a tutela...
In evidenza

Caduta massi, allarme sulla ex ss 270 a Cavallaro 

Cadono massi sulla ex se 270 tra Forio e Lacco Ameno. Urge l’immediato intervento delle autorità competenti  a tutela...