fbpx

Eccellenza. «La Frattese è disposta a traslocare»

Il «Valzer» è destinato a continuare…

Must Read

«Tu non mi fai giocare nello stadio dove c’è la sede della società? E allora io metto l’“annuncio” sui siti sportivi e sui giornali, faccio venire le televisioni, minacciando di portare la squadra altrove». Si può tradurre in queste poche battute lo stato d’animo dei proprietari della Frattese, in rotta con l’Amministrazione comunale locale che, forse, avrebbero preso la palla al balzo per far “pagare” al patron Guarino il trasferimento avvenuto l’anno scorso di squadra e progetto in quel di Pozzuoli.

Fatto sta che il presidente nerostellato, ai colleghi di “Campaniafootball”, ha detto chiaro e tondo di essere in cerca di una nuova piazza dove fare calcio. Visto il precedente peraltro non troppo datato, c’è da credergli. In questo modo il “valzer” delle squadre che si spostano di qua e di là non è assolutamente terminato, con il Comitato Campano che non ha alcuna intenzione a mettere un freno, a imporsi di fronte a situazioni simili che umiliano innanzitutto i tifosi di quella squadra, oltre che il calcio in generale.

Lo sfogo del patron Guarino giunge per l’impossibilità di poter utilizzare per le gare casalinghe della società nerostellata lo stadio “Pasquale Ianniello” di Frattamaggiore. La Frattese, infatti, ha disputato la sua prima partita casalinga – il debutto in Coppa Italia contro il Mondragone – al “Piccolo” di Cercola, per poi essere ospitata dall’Ercolanese nella prima giornata di campionato.

Alla vigilia della seconda giornata di campionato, però, i nerostellati si trovano concretamente senza un impianto, in quanto non è stata concessa la possibilità di accedere al campo. Una notizia importantissima anche alla luce del valore dell’imminente sfida di lega, ovvero il big match contro la Puteolana. Corsi e ricorsi storici… «Non siamo più a Frattamaggiore, non abbiamo più una casa.

L’ex Frattese è disposta a trovare chi la ospita, ovviamente prendendo anche il nome di quella città», dichiara Guarino al portale calcistico che sottolinea che in ballo c’è anche la stessa denominazione “Frattese”, in quanto il massimo esponente del club nerostellato apre anche ad un possibile cambio di denominazione nel caso in cui qualche piazza fosse pronta a farsi avanti per accoglierli nel corso di questa stagione. Separazione in vista per un altro giro di “valzer” dell’Eccellenza campana che di “eccellente” ormai ha ben poco…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza

Tragedia. Uomo colto da malore, muore sulla strada di casa

Venerdì di dolore e di sgomento. La quiete della comunità isolana e della comunità di Casamicciola Terme, sono state...