fbpx

Eccellenza. Ischia, Ciccio c’è! Brienza rompe gli indugi

L’ISCHIA MARTEDÌ RIPARTIRÀ CON UN RINFORZO DAVVERO SPECIALE

Must Read

Un rinforzo davvero speciale. Un calciatore di grandissima qualità ed esperienza, che riattacca la spina per dare un contributo alla squadra della propria isola. Franco Brienza ha rotto gli indugi e martedì 2 agosto farà parte del gruppo che inizierà la preparazione nelle fila dell’Ischia. Dalla società arrivano solo conferme: nessuna indiscrezione, è tutto vero. A quarantatré anni, Ciccio-gol rimette gli scarpini per divertirsi e far divertire la gente del “Mazzella”. Pino Taglialatela, a distanza di un anno, è riuscito a mettere insieme i giocatori più talentuosi che l’isola abbia mai avuto: uno in panchina, l’altro in campo. Poco più di un anno fa, l’annunciata premiata ditta “B.B.” – Buonocore & Brienza – sembrava cosa fatta.

Poi il presidente D’Abundo andò in un’altra direzione ma si sa che quando si crede in qualcosa, si intende seguire una strada, quando si cerca di dare un’identità nuova ad un progetto calcistico, certe idee non si cambiano. E Taglialatela è rimasto fermo su quelle. Ha atteso soltanto che in mister 650 presenze (e 103 gol) si risvegliasse quella voglia di mettere il pallone all’incrocio dei pali, servire un assist filtrante (come faceva con Toni a Palermo e in due circostanze anche in Nazionale) o pennellarla in area per un compagno libero.

Dunque ad un anno di distanza si materializza il sogno di tanti tifosi: vedere Brienza con la maglia dell’Ischia. Casacca che non ha mai indossato, nemmeno da piccolo visto che è cresciuto nel Campagnano di “Pesarola” Sasso, lasciando l’isola giovanissimo. Brienza, dopo tante stagioni tra A e B a Foggia, Ascoli, Siena, Palermo, Perugia, Cesena, Reggio Calabria, Bergamo, Bologna, ha giocato l’ultima partita ufficiale tre anni fa col Bari, accettando a fine stagione il ruolo di “brand ambassador”.

DUTTILITÀ – La decisione di Brienza di mettersi a disposizione dell’Ischia non chiude il mercato gialloblù. Il d.s. Lubrano domani definirà gli accordi sia con il centravanti Padin che con il portiere under Gemito. Manca un esterno offensivo per completare il reparto. Qualche nome importante è circolato, il mercato offre ancora la possibilità di sondare la disponibilità di calciatori che in Eccellenza sarebbero un lusso ma talvolta bisogna fare i conti con le esigenze logistiche di molti.

Da qualche anno, soprattutto a livello dilettantistico, tanti calciatori cominciano a pensare al proprio futuro, rimanendo nell’ambiente calcistico o abbinando il calcio con un’attività lavorativa seppur part-time. Soprattutto dopo la decisione di Castagna di cambiare aria, l’Ischia ha bisogno di un esterno per consolidare il progetto tattico di Buonocore ma pure per creare delle alternative, anche alla luce della disponibilità di Brienza che si posizionerebbe sottopunta oppure in una linea a tre alle spalle di Padin, con due centrocampisti davanti alla difesa.

Anche se la rosa dell’Ischia non sarà amplissima, le alternative non mancano. La riconferma tra zona nevralgica e avanguardia di tanti esperti come Trofa, Arcamone e Cibelli, di giovani vogliosi di ritagliarsi uno spazio come Invernini e Pesce, l’arrivo di Buono Jr dal Barano, il ritorno di elementi non più giovanissimi ma che sanno il fatto loro (su tutti Matarese) alla lunga potrebbe risultare molto utile a Buonocore. I primi test del 13 agosto a Pozzuoli e del 18 agosto a Giugliano in questo senso potranno fornire delle prime utili indicazioni in vista del campionato.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza

I NUOVI PARROCI DI ISCHIA la roulette di Pascarella

Il Vescovo Pascarella ha deciso e ha cambiato! Carissimi, volendo provvedere affinché tutto il popolo di Dio, che vive nelle...
In evidenza

I NUOVI PARROCI DI ISCHIA la roulette di Pascarella

Il Vescovo Pascarella ha deciso e ha cambiato! Carissimi, volendo provvedere affinché tutto il popolo di Dio, che vive nelle...