fbpx

Eccellenza. Ischia: Castagna e Sogliuzzo, più no che sì

ECCELLENZA | SFUMA GREZIO MA L’ISCHIA PENSA A LICCARDI. LA MONTAGNA QUASI OK, SIMONETTI NOME NUOVO

Must Read

Impazza il mercato gialloblù. In entrata così come in uscita. Dopo qualche giorno di impasse causato dal passaggio di consegne tra Emanuele D’Abundo e Pino Taglialatela (che soltanto da lunedì mattina ha potere di firma in qualità di amministratore della SSD Ischia Calcio, attivando di fatto le procedure burocratiche relative alla nuova stagione sportiva), sono riprese le trattative per delineare i contorni di una rosa che ha visto la riconferma di diversi protagonisti della passata stagione che riepiloghiamo: i difensori Florio, Chiariello, Di Costanzo e Muscariello, i centrocampisti G.Giuseppe Arcamone, Trofa e Cibelli, gli attaccanti De Luise e Invernini. In chiave “isolana”, vicinissimo il 2005 Ballirano, centrocampista centrale del Benevento; come riportato nei giorni scorsi, dalla terraferma in arrivo il terzino 2003 Zazzaro, reduce da una stagione completa in una squadra dell’Eccellenza laziale.

Non faranno parte della rosa Gigio Trani (è stato il primo a comunicare il suo addio), il portiere Di Chiara, i centrocampisti Nicola Di Meglio, Conte e Iacono, gli esterni Anthony Di Meglio e D’Antonio, l’attaccante Filosa. Questi ultimi da circa due settimane sono liberi di trovarsi una sistemazione. Real Forio e Barano le soluzioni più ovvie e comunque allettanti per i club biancoverde e bianconero, indipendentemente dalla categoria perché hanno dimostrato di poter dire la loro nel massimo campionato regionale. Discorso a parte meritano il mediano 2004 Matteo Arcamone (che, a differenza di Buono e Montanino che ripartiranno dalla Serie D, sogna il doppio salto, sperando di accasarsi alla Turris), l’esterno sinistro Pistola e il portiere Mazzella, con i quali non c’è un punto d’incontro tra domanda e offerta. Per uno dei due potrebbe riaprirsi uno spiraglio ma al momento le priorità del d.s. Lubrano e del tecnico Buonocore sono altre.

Al di là dei rinforzi dalla terraferma che dovranno innalzare l’asticella a livello tecnico così come di esperienza, conferendo altre qualità ad un gruppo che aveva un’età media abbastanza bassa, si sta cercando di trovare una quadra definitiva per Luigi Castagna e Mario Sogliuzzo. Entrambi ad oggi sembrano lontanissimi. Il primo, che avrebbe richieste da club di serie D, ha comunicato alla società l’intenzione di fare una esperienza lontano da casa. L’attaccante foriano (assistito dall’avvocato Perrelli) non è in parola con alcun club ma la sua riconferma in gialloblù attualmente appare improbabile anche per questioni relative alla differenza economica. Quest’ultima non sarebbe stata un problema per Mario Sogliuzzo che sta per lasciare l’Ischia per una questione di carattere personale. Il centrocampista è lontano dall’isola, ritornerà nei prossimi giorni, ma apprendiamo che difficilmente si siederà al tavolo delle trattative perché risentitosi dall’iniziale esclusione dalla rosa 2022/23. Sogliuzzo ha già avuto un contatto con il Real Forio, Monti farebbe carte false per averlo di nuovo alle sue dipendenze, in Eccellenza in caso di ripescaggio così come in Promozione. Sogliuzzo non avrebbe fatto un problema di categoria, anche se prima di accordarsi deve valutare qualche offerta che pure è arrivata dalla terraferma.

LICCARDI-SIMONETTI – Orazio Grezio è ormai dell’Albanova. L’attaccante aveva piacere di fare un’esperienza isolana ma ci sono altri fattori che sono importanti quanto l’aspetto economico. La società casertana ha effettuato un pressing asfissiante sulla trentasettenne ex punta di Pianura e Puteolana, arricchendo una rosa che è di primissimo livello, attualmente paragonabile soltanto al Pompei, in attesa dei movimenti del Savoia che ha perso il “Ninja” Esposito (accasatosi alla Puteolana). Comincia a muoversi anche il Napoli United (di ieri l’ufficialità degli acquisti delle punte Manuel Guillari (’97 ex Angri) e Luciano Arciello (’98, ex Cervinara e Frattese). Sfumato Grezio, Lubrano s’è messo al lavoro, trovando la disponibilità di Vincenzo Liccardi. Il possente centravanti classe ‘89, nella scorsa stagione al San Marzano, nove anni fa fu vicinissimo all’Ischia, svolgendo due settimane di preparazione nelle fila del gruppo di Salvatore Campilongo che si apprestava a disputare la Seconda Divisione di Lega Pro, ritornando tra i professionisti a distanza di quindici anni. Mentre il trentenne centrocampista La Montagna (al San Marzano fino a due settimane fa) attende solo una chiamata per firmare, c’è una trattativa in corso con Ciro Simonetti, ventinovenne esterno offensivo reduce da una stagione nelle fila della Scafatese dopo aver indossato recentemente le casacche di Palmese e San Giorgio. Per il ruolo di portiere, si sta cercando un profilo under con almeno un campionato di serie D o Eccellenza alle spalle, a cui andrebbe affiancato un altro estremo difensore in età di lega.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza

MAXIRISSA DA MOVIDA, ACCOLTELLATO FUORI AL NIGHT

I poliziotti grazie al sistema di videosorveglianza hanno potuto quantificare la partecipazione di 50 soggetti, tra “muschilli”, minorenni sparsi un po’ ovunque e tanti maggiorenni. La vittima è un casertano in vacanza sull’isola, ma dopo le cure dei sanitari è stato dimesso dal “Rizzoli”. Non ha potuto fornire informazioni utili per individuare il responsabile
In evidenza

MAXIRISSA DA MOVIDA, ACCOLTELLATO FUORI AL NIGHT

I poliziotti grazie al sistema di videosorveglianza hanno potuto quantificare la partecipazione di 50 soggetti, tra “muschilli”, minorenni sparsi un po’ ovunque e tanti maggiorenni. La vittima è un casertano in vacanza sull’isola, ma dopo le cure dei sanitari è stato dimesso dal “Rizzoli”. Non ha potuto fornire informazioni utili per individuare il responsabile