fbpx

Eccellenza. Ischia a caccia di conferme contro l’Albanova

GRANDE ATTESA PER IL BIG-MATCH DI DOMENICA CONTRO L’ALBANOVA

Must Read

Tre vittorie e un pareggio in quattro partite ufficiali, metà delle quali in Coppa Italia, con tanto di qualificazione agli ottavi a passo di carica dopo il 4-1 rifilato al Real Forio e il 2-0 di mercoledì a Cardito contro l’Atletico. All’1-1 al debutto in campionato, ha fatto seguito il 3-1 sul campo del Saviano, al termine di una prestazione convincente sotto tutti i punti di vista, ribadita e avvalorata a distanza di tre giorni contro una formazione sulla carta superiore a quella neroverde vista la qualità e l’esperienza di almeno sei-sette componenti a disposizione del tecnico De Michele.

Dopodomani Buonocore & Co. andranno dunque a caccia di conferme contro quella che è unanimemente riconosciuta come una delle rivali principali del Pompei. L’Albanova contro il Savoia ha mostrato il suo vero volto, ovvero di un complesso solido, organizzato, e con individualità in grado di fare la differenza in ogni momento della partita. Un banco di prova che arriva al momento giusto, anche perché un mese e mezzo di lavoro e quattro partite vere nelle gambe, possono fornire delle indicazioni più precise su quello che è il reale potenziale dei gialloblù. La prima di campionato a Fondobosso contro una Ercolanese che ha tutte le carte in regola per stazionare in maniera stabile nella parte sinistra della classifica, fece intendere che bisognava attendere, continuare a lavorare sull’intesa, ma che la base c’era.

L’impressione è stata confermata sia domenica nella prima trasferta stagionale che mercoledì in coppa. Le due gare esterne hanno detto che l’Ischia è cresciuta dal punto di vista tattico, che a livello tecnico non lascia a desiderare e che ha diverse soluzioni per arrivare in porta, trovando nel contempo degli equilibri per non mandare il crisi la linea difensiva. Da questo punto di vista è da apprezzare il lavoro di Matute, il moto perpetuo di Trofa, con Arcamone e Cibelli che finora si sono alternati in quel ruolo che a breve dovrebbe essere appannaggio di De Simone. Il centrocampista ha effettuato tre allenamenti e dunque va verso la convocazione per Ischia-Albanova. Anche ieri al vecchio “Rispoli” l’ex Puteolana si è allenato in gruppo, disputando una partitella che ha impegnato i calciatori che non hanno giocato in coppa o che sono scesi in campo nel secondo tempo. L’infermeria si sta svuotando e così Buonocore avrà un numero maggiore di alternative. Dopo Matteo Arcamone, che ha debuttato contro l’Atletico, peraltro disputando una prova incoraggiante per determinazione e personalità, si è rivisto anche il difensore Muscariello.

L’Ischia quindi si avvia a trovare la cosiddetta “quadratura”, cresce dal punto di vista del gioco, da cui derivano occasioni da gol che anche a Cardito sono state molte, sia nel primo che nel secondo tempo, quando i gialloblù riescono a dare il meglio di sé. Si riesce ad attaccare la profondità, si cercano gli esterni per mettere in crisi le retroguardie avversarie con inserimenti rapidi e in quest’ottica sta spiccando Simonetti che in queste prime quattro partite ufficiali ha segnato quattro gol, andando regolarmente a segno sia in campionato che in coppa. Scalzone anche mercoledì ha messo altri minuti nelle gambe ed è prossimo a garantire almeno un tempo all’allenatore che sta attingendo dal roster senza farsi troppi problemi (mercoledì a Cardito ha esordito un altro under, Patalano).

DOMENICA CON LA MAGLIA STORICA

Domenica pomeriggio l’Ischia scenderà in campo non con la nuovissima maglietta “home”, bensì con una speciale, in occasione del centenario della fondazione. «Con immenso onore – comunica l’Ischia Calcio – sveliamo la divisa dedicata al centenario, che verrà indossata durante il match di Domenica 18 Settembre 2022 contro l’Albanova Calcio. Questa divisa azzurra è un forte riferimento alla storia della nostra squadra, che l’ha indossata fin dalla sua fondazione e nei 30 anni successivi. Vogliamo onorare il passato con questo gesto d’amore per le nostre radici. Celebriamo la storia con questa maglia speciale e continuiamo insieme la nostra missione nei prossimi 100 anni!».

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza

Gianni Mattera: parte da noi il nuovo corso di Fratelli d’Italia

La vittoria di Giorgia Meloni, di Fratelli d’Italia e della coalizione di centro destra è un momento cruciale della...
In evidenza

Gianni Mattera: parte da noi il nuovo corso di Fratelli d’Italia

La vittoria di Giorgia Meloni, di Fratelli d’Italia e della coalizione di centro destra è un momento cruciale della...