martedì, Aprile 13, 2021

Eccellenza. Giò Cibelli è dell’Ischia!

In primo piano

Una volta giunto alla fine della sopraelevata che dal porto d’Ischia conduce alla Via Baldassarre Cossa, Giò Cibelli aveva due alternative: mettere la freccia a destra e proseguire in direzione Forio (dov’era atteso), oppure inserire il lampeggiante sinistro e continuare per Ischia, direzione Fondobosso.

L’attaccante del Procida non ha avuto dubbi e, in seguito all’interessamento dell’Ischia nei suoi confronti, ha gentilmente declinato l’invito del suo ex allenatore Iovine e del patron biancoverde Esposito, che lo attendevano martedì pomeriggio alla ripresa degli allenamenti insieme a Lubrano ed a Muro. Per i tre calciatori, come abbiamo spiegato ieri, non fu possibile imbarcarsi alla volta di Ischia per le avverse condizioni meteomarine che impedirono l’accosto della nave proveniente da Napoli.

Arriva dunque un rinforzo di qualità per mister Monti. L’attaccante dell’Isola di Procida che era in procinto di rinforzare il reparto avanzato del Real Forio, va a rinforzare un reparto che, come riportato nei giorni scorsi, ha due giocatori fermi ai box. La pubalgia costringerà Gerardo Rubino a gestirsi sulla base del lavoro specifico fin qui svolto, mentre per Luigi Castagna la situazione appare meno grave anche se l’11 aprile non è lontanissimo. E’ evidente che la società ha voluto cautelarsi con l’arrivo dell’estroso attaccante che nell’Isola di Procida ha ricoperto tutti i ruoli del reparto offensivo anche se è chiaro che il suo ruolo congeniale è l’esterno, preferibilmente di sinistra.

Giò Cibelli ieri è arrivato a Fondobosso ed ha svolto subito il primo allenamento, sotto gli occhi del d.s. Mario Lubrano che conosce molto bene le qualità dell’attaccante figlio d’arte. Papà Franco “Cip” è stato calciatore e allenatore del Procida, oltre che vincere sull’isola dirimpettaia un campionato con il Fiaiano. «S.S.D. Ischia Calcio dà il benvenuto all’attaccante Giò Cibelli, classe 1996, proveniente dal Procida Calcio che da oggi è un nuovo calciatore gialloblù. Cibelli è stato aggregato alla Prima Squadra e sostenuto il primo allenamento agli ordini di mister Monti», recita la nota societaria. «Ringrazio la società ed il gruppo che mi ha accolto benissimo – sono le prime parole di Cibelli in gialloblù –. E’ la mia prima esperienza fuori da Procida ed approdare all’Ischia è già un traguardo per me. Credo che questa squadra abbia le potenzialità per raggiungere risultati agonistici importanti e dare soddisfazione ai suoi tifosi: da oggi mi metto in gioco, sicuro che tutti insieme possiamo fare grandi cose». Dunque un’altra freccia all’arco di Monti, un calciatore tecnico e rapido che avrà la possibilità di dimostrare le proprie qualità anche nella categoria superiore. I due strepitosi gol realizzati in biancorosso in avvio di stagione non contano più. Per tutti si riparte da zero. A distanza di dieci anni, un altro procidano doc ritorna a indossare la maglia dell’Ischia. Dopo Lorenzo Costagliola e Vincenzo Sabia, che disputarono un più che onesto campionato di Serie D, ecco Giò Cibelli. Un colpo di mercato tutt’altro che di secondo piano…

- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli

Isole covid free: stop al piano di Regione, ASL e Sindaci

Il prossimo obiettivo, però, è quello di evitare di continuare con la clientela da vaccino e con il mercato dell’inoculazione! La moltiplicazione degli hub e la spicciola clientela locale non possono trovare spazio in questa vicenda. La priorità deve essere chiara: annullare la realizzazione del terzo hub del Negombo e realizzare un unico hub al palazzetto dello sport di Ischia dove concentrare le operazioni di vaccinazione.
- Advertisement -