fbpx

ECCELLENZA. Esordio agrodolce per l’Ischia

SIMONETTI RISPONDE SUBITO A LONGO. L’ERCOLANESE PORTA VIA UN PAREGGIO

Must Read

Un pareggio al debutto da non disprezzare. In questa prima giornata caratterizzata da risultati un po’ a sorpresa, tenuto conto dei valori in campo, l’1-1 maturato al “Mazzella” ci può stare. L’Albanova impatta in casa col Saviano, il Pompei perde a Cardito contro l’Atletico, con il Massalubrense che nell’anticipo di sabato aveva “mazzolato” il Napoli United. A Fondobosso arrivava un’Ercolanese (col pullman di proprietà e 50 tifosi al seguito) che ha confermato tutto il proprio valore, con l’allenatore che ha preso in mano le redini della squadra da pochi giorni e si è affidato all’undici più affidabile possibile. L’Ischia ha grosso modo mostrato i pregi e i difetti visti nel primo test stagionale con la Puteolana e nel match di coppa col Real Forio. Bisogna lavorare molto dal punto di vista tattico.

Buonocore a fine partita ha detto papale papale che spesso la squadra è stata troppo lunga, col centrocampo che non è riuscito a stare più alto a sostegno delle punte, lamentandosi anche di un ritmo che non è ancora quello che vorrebbe. L’Ischia è andata sotto, ha rischiato di prendere un altro gol, ma è stata brava a rimettere il risultato in equilibrio ed ha rischiato ancora, giocando nella ripresa quasi sistematicamente nella metà campo avversaria. Alla fine sono due i legni colpiti dai granata di Ambrosino, ma va detto che i gialloblù non sono stati con le mani in mano visto che il portiere Uliano ha dovuto effettuare almeno tre grossi interventi, salvandosi in un paio di circostanze per una questione di millimetri (conclusione di Mattera) e per eccessiva precipitazione in piena area (Starita).

Siamo pur sempre al primo impegno stagionale ed è chiaro che bisogna insistere su certi meccanismi, su automatismi che sono emersi in poche circostanze. Nel complesso sufficiente il debutto di Padin, che lì davanti lotta e non si risparmia. Simonetti è andato di nuovo in gol, Mattera come esterno è adattato ma anche ieri ha fatto la sua parte. Considerato che i due centrali difensivi ercolanesi, Esperimento e Carbonaro, non sono gli ultimi arrivati e che i laterali si sono ben comportati, la chiave di lettura se non è positiva non può nemmeno essere negativa. Da rimarcare l’esordio dall’inizio del 2005 Ballirano, che terzino non è ma ha fatto molto bene.

SCHIERAMENTI – Formazione annunciata in casa Ischia, con Buonocore che preferisce schierare come laterale sinistro Ballirano e non Zazzaro; dall’altro lato Florio, in mezzo Di Costanzo e Chiariello; tra i pali Gemito. A centrocampo si parte con Matute-Arcamone e tre dietro Padin ma dopo pochi minuti il tecnico ritorna al 4-3-3 col trio Arcamone G.G.-Matute-Trofa e Simonetti e Mattera sugli esterni a supporto del centravanti argentino che fa il suo esordio. Assente l’infortunato De Simone. Prima convocazione per Scalzone che parte dalla panchina. Debutto anche per mister Salvatore Ambrosino che in settimana ha preso il posto di Ignudi. In casa vesuviana, Esperimento e Carbonaro i difensori centrali, con Di Finizio e Amoriello terzini. In mediana Tufano con Sorrentino e Borrelli. Reparto offensivo a tre: Longo a sinistra, Raiola centrale e Minicone a destra.

LA PARTITA – Al 3’ Matute perde palla a centrocampo, scatta la ripartenza granata ma Gemito è bravo ad uscire sui piedi di Longo, sdradicandogli il pallone. Al 7’ prima occasione per l’Ischia con un rasoterra da posizione leggermente defilata di Simonetti che viene respinto a fatica da Uliano. Al 13’ l’Ercolanese passa: errore di Di Costanzo che favorisce la conclusione di Longo che da posizione defilata calcia di precisione nell’angolo alto alla destra di Gemito. Al 19’ l’Ercolanese va vicinissima al raddoppio: angolo dalla sinistra di Tufano e colpo di testa di Carbonaro che colpisce la traversa (poi Matute allontana). 1’ dopo traversone di Florio dalla destra, imperioso colpo di testa a fil di palo di Padin e grande è la risposta di Uliano che manda in angolo. Sul seguente corner, mischia in area che viene risolta da un tocco vincente da sottomisura di Simonetti: 1-1. Al 26’ calcio piazzato dalla distanza di Tufano: traiettoria forte e radente che viene respinta in angolo da Gemito che pochi secondi dopo è costretto agli straordinari sulla staffilata di Amoriello dalla sinistra. Ripartenza dell’Ischia (39’), con Mattera protagonista: pallone a sinistra per Ballirano che pennella in area per la testa di Simonetti e ottima è la risposta di Uliano che respinge con un colpo di reni. Al 43’ azione insistita dell’Ischia conclusa da Matute il cui destro da fuori area sorvola la traversa. 1’ più tardi, in seguito a un cross di Trofa, Mattera al limite controlla e si gira, lasciando partire un diagonale che “bacia” il palo a portiere battuto.

La ripresa inizia con un cross da sinistra (deviato) che viene smanacciato in angolo da Uliano. Al 5’ errore difensivo di Di Finizio che involontariamente innesca Simonetti il cui tiro di prima intenzione però è ciabattato. Buonocore richiama Padin e inserisce Starita, con Simonetti che si sposta in posizione centrale. Al 18’ Longo si destreggia bene sulla sinistra, si accentra e lascia partire un destro che termina non lontano dal palo alla sinistra di Gemito. Al 21’ l’Ercolanese sfiora il vantaggio: lancio di Tufano per Longo che scatta sulla linea del fuorigioco, entra in area e il suo destro radente colpisce il palo e Gemito ormai battuto. 2’ dopo traversone da sinistra di Ballirano, Chiariello sfiora di testa e per poco non innesca Florio, tutto solo a pochi passi dalla porta. Esce Arcamone e entra Cibelli. Alla mezzora dentro Scalzone, esce Mattera (sulla destra si sposta Starita). Appena entrato, il panzer serve sulla corsa Simonetti che viene anticipato in extremis da Uliano che dopo venti secondi viene graziato da Gemito (tutto solo), innescato in area da Scalzone. Al 44’ improvvisa girata mancina assai potente in area di Simonetti e Uliano per poco non viene sorpreso (respinta alla meglio). Serrate finale dei gialloblù che spingono alla ricerca della vittoria che però non arriva.


ISCHIA      1
S.C. ERCOLANESE   1

ISCHIA: Gemito, Florio, Ballirano, Matute, Chiariello, Di Costanzo, Mattera (30’ st Scalzone), Trofa, Padin (17’ st Starita), Simonetti, Arcamone G.G. (24’ st Cibelli). (In panchina Mazzella, Zazzaro, Matarese, De Luise, Pesce, Patalano). All. Buonocore.

S.C. ERCOLANESE: Uliano, Amoriello, Carbonaro, Esperimento, Minicone, Borrelli, Longo (37’ st Mosca), Di Finizio, Raiola, Tufano, Sorrentino (41’ st Scarpato). (In panchina Solombrino, Piglia, Fusco, Di Micco, Mazzocchi, Guastella, Pappalardo). All. Ambrosino.

ARBITRO: De Angelis di Nocera Inferiore (as. Cecere e Napolitano di Caserta).

MARCATORI: nel p.t. 13’ Longo, 21’ Simonetti.

NOTE: angoli 11-4 per l’Ischia. Ammoniti Ballirano, Sorrentino, Longo, Di Costanzo, Uliano. Durata: pt 45’, st 49’. Spettatori 1000 circa di cui 50 ercolanesi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza

Gianni Mattera: parte da noi il nuovo corso di Fratelli d’Italia

La vittoria di Giorgia Meloni, di Fratelli d’Italia e della coalizione di centro destra è un momento cruciale della...
In evidenza

Gianni Mattera: parte da noi il nuovo corso di Fratelli d’Italia

La vittoria di Giorgia Meloni, di Fratelli d’Italia e della coalizione di centro destra è un momento cruciale della...