fbpx

Eccellenza. Barano, la musica non cambia…

ECCELLENZA | SAVOIA TROPPO FORTE. SUL 2-0 STERILE REAZIONE DEGLI AQUILOTTI

Must Read

Giovanni Sasso | Cambiano i “suonatori” ma la musica è sempre la stessa… Al “Don Luigi Di Iorio” lo spartito è totalmente nelle mani del Savoia che le suona ad un Barano ad andamento “allegro”, che tenta l’acuto ma che puntualmente becca la stecca. Troppo forte la squadra di Roberto Carannante che però, soprattutto in occasione dei primi due gol, è stata favorita dalle solite disattenzioni dei bianconeri. Davvero poco da salvare. Reparto arretrato a volte in completa balia degli avanti oplontini.

La speranza di agganciare la zona play-out è appesa al lumicino. Oltre a vincere lo scontro diretto in casa contro il S.Antonio Abate, gli aquilotti dovranno muovere la classifica e sperare che la rinnovata squadra abatese non faccia meglio della vecchia. La sosta non ha fatto troppo male ai biancoscudati che hanno approcciato bene la gara, rendendosi subito minacciosi e passando quando ormai il gol sembrava nell’aria. “Ninja” Esposito prima e Trimarco poi hanno messo le cose in chiaro. Un super Mennella alla lunga ha evitato che il passivo prendesse una piega diversa, sia prima che dopo il 3-0 di Esposito, ingaggiando un duello personale con Ciccio Scarpa. I nuovi acquisti del Barano vanno valutati meglio nel prossimo derby col Barano. Ieri c’era l’attenuante “corazzata”. Ma in verità, con lo spirito visto ieri, gli aquilotti possono salvarsi solo per opera e virtù dello Spirito Santo…

SCHIERAMENTI – Il Barano si schiera con Mennella tra i pali, Esposito N. e Bocchetti terzini, Monti e Mocerino i centrali. A centrocampo Alcazar affiancato da Ferri e Cerase. In avanti Petrone con De Stefano a destra e Desi a sinistra. Il Savoia risponde con un 4-3-1-2: Landi in porta, Vaino e Spavone i terzini, Esperimento e Rega i centrali. A centrocampo agiscono Grieco e Liberti con Foti play; Scarpa alle spalle di Esposito “Ninja” e Trimarco.

LA PARTITA – Al 2’ il Savoia ha la prima occasione per passare: Liberti serve un ottimo pallone a Esposito che con un destro ad effetto manda il pallone a sfiorare il palo alla sinistra di Mennella. Reazione del Barano: traversone dalla sinistra di Desi e un difensore nel tentativo di anticipare Cerase per poco non fa autogol. Al 6’ doppia occasione dei biancoscudati: Scarpa da due passi approfitta di un colpo di testa a ritroso, corto, di Monti ma Mennella salva; il portiere è bravissimo a respingere anche la conclusione sempre da sottomisura di Esposito.

3’ dopo Grieco dalla sinistra serve Esposito che con un gran destro chiama Mennella ad un altro grande intervento di piede. Al 19’ il Savoia passa. Angolo dalla destra di Foti, Esposito “Ninja” irrompe sul secondo palo, anticipa Nunzio Esposito e di testa manda il pallone nell’angolo alla sinistra di Mennella. Al 26’ De Stefano va via sulla destra, salta tre avversari e calcia da posizione defilata ma Landi c’è. Sugli sviluppi del corner, Monti sfiora di testa, De Stefano da terra non riesce a imprimere forza al pallone. Al 39’ raddoppio del Savoia. Pallone filtrante in area per Trimarco che evita l’intervento di Monti e di destro fa secco Mennella.

Nella ripresa Isidoro Di Meglio toglie l’ammonito Esposito N. e inserisce Errichiello. Al 4’ errato disimpegno di Petrone, Trimarco serve Liberti che in corsa spara un gran destro, costringendo Mennella alla grande respinta. Sul corner di Foti, Trimarco sul primo palo devia: il pallone attraversa tutto lo specchio della porta. Diabaka fa il suo esordio in bianconero all’11’: esce Petrone. Il neo entrato, sugli sviluppi di un calcio piazzato dalla destra, in seguito ad una mancata deviazione di Monti, conclude ma troppo debolmente da due passi e Landi para. Carannante inserisce forze fresche: Conti e De Rosa prendono il posto di Grieco e Vaino.

Al 16’, dopo una conclusione di Esposito parata in due tempi da Mennella, quest’ultimo salva su Scarpa che aveva superato un baranese in area. Al 23’ Barano pericoloso: Alcazar con un gran tiro da fuori area colpisce il palo; il pallone rimbalza nel cuore dell’area ma Diabaka non riesce a carpirla. La reazione del Barano è sterile e 2’ dopo Esposito la chiude: il “Ninja” supera Errichiello e con un gran destro mette alle spalle di. Altra palla persa dal Barano: Scarpa si invola in area ma Mennella salva il tiro a botta sicura. Sul capovolgimento di fronte, Landi in due tempi salva su Cerase. Al 37’ Scarpa ci riprova ma anche questa volta Mennella è presente. 1’ dopo lo stesso fantasista raccoglie un assist di Liberti ma spara alto.

Al 41’ c’è anche il Barano: Desi dalla destra piazza un diagonale che viene deviato a portiere battuto. Sul corner, colpo di testa di Mocerino neutralizzato da Landi. Al 47’ Mennella respinge a tu pe tu un tiro di Catalano, entrato al posto di Scarpa. Il Barano il gol della bandiera lo avrebbe meritato ma il Savoia se ne avesse segnati altri tre o quattro, di sicuro non avrebbe rubato nulla.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza

Ischia, PACO FROLA ha bisogno del nostro aiuto. Ha rischiato di morire!

Paco Frola, chef ischiano e da anni trasferito negli USA è attualmente ricoverato in terapia intensiva all'ospedale di Morristown...