fbpx

Eccellenza. Ambrosino: «Punto prezioso per l’Ercolanese. Ischia da vertice»

IL TECNICO GRANATA AMBROSINO VEDE IL BICCHIERE MEZZO PIENO

Must Read

Simone Vicedomini | L’Ercolanese torna a casa con un pareggio, strappando un punto sul campo dell’Ischia. I granata si portano in vantaggio con il gol di Longo, per poi essere acciuffati poco dopo con il gol degli isolani di Simonetti. «Per me è stato il terzo giorno da quando sono arrivato – attacca mister Salvatore Ambrosino – e preparare la partita era abbastanza difficile. Abbiamo cercato di prepararla sotto altri aspetti al di là delle motivazioni contro una squadra che al momento è una delle candidate per lottare ai vertici. I ragazzi hanno seguito alla lettera quello che dovevano fare in campo.

Siamo passati in vantaggio e poi sfortunati in occasione della traversa colpita da Esperimento perché potevamo andare sul 2-0. Su una disattenzione, abbiamo subito il pareggio. E’ stata una partita combattuta. Nel secondo tempo ci siamo chiusi bene e siamo ripartiti e con un pizzico di fortuna in più potevamo pure vincerla. Mi prendo questo punto guardando il bicchiere mezzo pieno perché c’è tanto da lavorare, ma se questa è la disponibilità, l’attenzione e l’applicazione che ci mettono i ragazzi, credo che si potrà fare qualcosa di buono senza fare grandi proclami perché siamo una neopromossa».

Cosa si aspetta ora? «Questa è una squadra con una rosa corta e verrà rinforzata con degli innesti che ci verranno a dare una mano. Ripeto, ci sarà tanto da lavorare e sfruttare al meglio le qualità che abbiamo. Il campo poi sarà il giudice di ogni partita».

Ambrosino è subentrato durante la settimana: cosa ha chiesto la società al nuovo tecnico? «Credo che la società sia stata brava a convincermi – spiega Ambrosino –. E’ una società ambiziosa, con tanta voglia di fare calcio e di voler investire. Ercolano è una piazza storica, con un blasone grande con tanti tifosi, come quelli di oggi che ci hanno sostenuto fino alla fine e li ringrazio per questo.

Ci sono le premesse per ottenere dei risultati importanti, poi a fine anno tireremo le somme». Siamo solo alla prima giornata di campionato, ma quest’anno l’Eccellenza è davvero molto impegnativa? «Sono dell’avviso che sia un campionato difficilissimo e già lo si vede dai primi risultati. E’ un campionato dove non ci sono risultati scontati. Ci sono due under in campo e quindi si alza la competitività delle squadre. Siamo passati a diciotto squadre con ben trentaquattro partite e sono tante – chiosa il tecnico granata –. Di conseguenza lo vincerà chi sarà più costante sotto questo aspetto».

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza

Gianni Mattera: parte da noi il nuovo corso di Fratelli d’Italia

La vittoria di Giorgia Meloni, di Fratelli d’Italia e della coalizione di centro destra è un momento cruciale della...
In evidenza

Gianni Mattera: parte da noi il nuovo corso di Fratelli d’Italia

La vittoria di Giorgia Meloni, di Fratelli d’Italia e della coalizione di centro destra è un momento cruciale della...