‘E ciucce s’appìccechene e… | #4WD

Daily 4ward di Davide Conte del 31maggio2020

0

Se il centrodestra in Campania brancola ancora nel buio in vista di definire il candidato Presidente per conquistare Palazzo Santa Lucia in autunno, il centrosinistra (organico e non) sta facendo di tutto per lasciarlo pienamente in corsa. I protagonisti assoluti di questo spettacolo inverecondo sono il Sindaco di Napoli Luigi De Magistris e il Presidente della Giunta Regionale Vincenzo De Luca.

Da sempre tra i due non c’è stato amore folle, questo è notorio: il primo è alla ricerca disperata non solo dell’equilibrio necessario a restare a galla fino alla fine del suo secondo e ultimo mandato da primo cittadino (2021), ma anche della risposta al più famoso dei quesiti, cioè cosa fare da grande; il secondo, invece, abituato come e più di sempre ad annientare ad ogni costo la presenza di chiunque possa fargli ombra, non ha mai preso troppo bene le voci che fino allo scorso anno avrebbero voluto DeMa come uno dei suoi possibili antagonisti o, quanto meno, elemento di disturbo pronto a disperdere consensi dell’intelligencija napoletana che, in parte, lo sostiene convintamente.

Ed eccoci agli scontri delle ultime ore, quelli che hanno distratto De Luca dal suo aplomb da duro ed inflessibile difensore della sicurezza campana, lasciandolo cascare nella trappola di De Magistris, che con la sua contro-ordinanza a difesa della movida e dell’alcol da asporto fino a tarda notte gli ha lanciato un vero e proprio guanto di sfida, spingendolo a precisazioni che mal si sposano con le priorità del momento. Invocare la carenza di potere è senza dubbio un atto legittimo e forse dovuto. Ma signori miei, possibile che con questi “chiari di luna” il Sindaco di una Città Metropolitana così importante debba palesemente istigare il Governatore della sua regione e quest’ultimo, di tutto punto, decida di dargli pan per focaccia, coinvolgendo Governo centrale, Prefetto, Questore, Polizia Locale e finanche l’ANCI nelle sue rimostranze, a mo’ di lesa maestà? Cui prodest?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui