fbpx

#dopogaraEccellenza. Flavio Leo: «Il Real Forio se la giocherà con tutti»

Must Read

Nessun problema per il Real Forio che domenica mattina al “Calise” ha vinto in scioltezza la prima di campionato contro il giovanissimo Giugliano che da pochi giorni fa sede a Torre Annunziata. Gli ospiti hanno onorato l’impegno ma non potevano competere con una squadra che aveva nelle gambe quasi un mese di preparazione e soprattutto una superiorità tecnica indiscutibile. Tante le defaillances degli ospiti, impreparati soprattutto sulle situazioni di palla inattiva. C’è stata qualche coraggiosa azione degli ospiti ma più per gentile concessione dei padroni di casa che per effettiva loro pericolosità. La prima di campionato ha così sancito un poker del Real Forio che si prepara alla prima trasferta stagionale in casa del Sant’Antonio Abate che è reduce dalla scoppola subita al “Conte” dalla Puteolana.

Flavio Leo, al termine di questo esordio dall’esito scontato, così commenta, lanciando un messaggio chiaro alla squadra. «Bene il risultato ed aver potuto ammirare la squadra al completo con i nuovi arrivati (Accurso ed i fratelli Saurino, ndr). Non sapevamo, prima di entrare in campo, chi avremmo affrontato. Ho preparato la partita come se fosse una sfida importante. E’ comprensibile – aggiunge il tecnico biancoverde – che vengano a mancare le motivazioni quando ti trovi davanti un avversario molto giovane, e con il gran caldo. Dobbiamo, però, migliorare proprio su tale aspetto: il nostro obiettivo è la salvezza e pertanto dovremo scendere in campo sempre con aggressività».

Per il vice presidente Luigi Amato «era importante cominciare bene. Ho visto i ragazzi molto carichi e motivati. Ho notato ottimi movimenti in campo e sono davvero contento. I tre punti sono utili a creare motivazioni ed entusiasmo. Come sempre – ha sottolineato il neo dirigente – dovrà essere il rettangolo verde a parlare, ma ritengo che aa strada sia quella giusta, sono molto fiducioso».

Tra i più contenti c’è il difensore Francesco Iacono, autore della terza segnatura foriana. «E’ stata una grande emozione segnare al “Calise”. Spero di continuare così e di andare ancora in gol. Sono contento della vittoria conquistata con il Giugliano, soprattutto per il mister, la società e per tutti coloro che ci sono vicini. Sono consapevole che dovremo lavorare ancora molto. Adesso – prosegue il leader della retroguardia – ci concentreremo sulla prossima gara, siamo determinati e vogliamo fare bene. E’ presto per dire cosa potremo fare, il nostro obiettivo è giocarcela con tutti. Posso garantire che noi calciatori ci impegneremo al massimo».

COSÌ DOMENICA
REAL FORIO 4
GIUGLIANO SAVOIA 0
REAL FORIO: Lamarra (17’ s.t. Pasero), Accurso, Annunziata, Saurino C., Trani (3’ s.t. Di Meglio A.), Iacono, Cantelli (10’ s.t. Jelicanin), Sirabella, Saurino G. (24’ s.t. Verde), Castaldi, Fiorentino (18’ s.t. De Luise). (In panchina Lubrano, Di Meglio C., Sorrentino, Migliaccio). All. Leo.
GIUGLIANO SAVOIA: Frate (25’ s.t. Salvato), Annunziata, Oliviero, Caianiello (18’ s.t. Napolitano), Pica, Gabriele, Liccardo (10’ s.t. Chianese), Capozzi, Passariello, Masucci, Sacconi. (In panchina Santoro). All. Lampedelli.
ARBITRO: Granillo di Napoli (ass. Sabatino di Napoli ed Orazio di Frattamaggiore).
MARCATORI: nel p.t. 15’ Castaldi, 26’ Trani, 34’ Iacono; nel s.t. 2’ Saurino G.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza

E’ morto mons. Regine, la chiesa di Ischia perde un suo pilastro

A 93 anni, Don Giuseppe Regine, parroco della Chiesa di San Vito è deceduto. Un lutto che colpisce l'intera...