martedì, Aprile 13, 2021

Donne sotto scatto: la mostra fotografica che celebra il lato femminile dell’isola

In primo piano

Saranno le sale della Biblioteca Comunale Antoniana a ospitare la mostra fotografica “Donne sotto scatto”. A posare per la fotografa Olga Strashna circa cinquanta donne isolane. Organizzata dal Comune d’Ischia, in collaborazione con la Biblioteca Comunale Antoniana e il Centro Antiviolenza “Non Da sola”, la mostra è una tappa di un percorso iniziato lo scorso 25 novembre, giornata internazionale per l’eliminazione della violenza di genere, che approda l’ 8 marzo, data dedicata alle donne, ai loro diritti e alla storia dell’emancipazione femminile. Dalla restauratrice all’archeologa, passando per l’imprenditrice, l’edicolante fino ad arrivare alla chef, le donne rappresentano gran parte della forza lavoro dell’isola e gli scatti intendono celebrarle nella loro incredibile quotidianità.
“Mostrare delle donne – ha dichiarato l’avvocato Carmen Criscuolo, consigliere comunale per il Comune d’Ischia – che nella loro vita sono riuscite ad affermarsi nel mondo del lavoro, dell’arte, nella famiglia può diventare un modo per abbattere lo stereotipo di donna come sesso debole e combattere la violenza di genere.
Un modo per mostrare anche alle donne stesse che c’è sempre un’alternativa; basta volerlo e trovare la forza per decidere di cambiare una situazione che porta solo dolore.
Con gli scatti della giovanissima fotografa Olga Strahsna, vogliamo raccontare i volti di donne
che hanno creduto in se stesse e che oggi vogliono essere da sprono a tante, che disilluse, hanno detto basta!
Le protagoniste nei ritratti sono solo alcune delle tantissime donne ischitane, italiane, europee che ogni giorno si impegnano nel portare avanti i loro lavori, spesso conciliando la cosa con il loro essere madri e mogli. L’entusiasmo con il quale hanno aderito al progetto è stato il vero motore di tutta l’iniziativa”.
Le foto resteranno in esposizione per un mese, dall’ 8 marzo all’8 aprile.
La mostra si svolgerà nel pieno rispetto della normativa anti – Covid 19.

- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli

Carmine continua pericolosamente lo sciopero della fame. I cresimandi si assembrano in cattedrale e non perdono il vizio

Gianni Vuoso | Quanti interventi, quante parole, quante decisioni assurde e discutibili. Viene voglia solo di restare in silenzio...
- Advertisement -