Disastro riscossione a Ischia, lo avevamo detto un anno fa

0

Il tempo è galantuomo. Gli amministratori no. E così, dopo un anno, arriva una sentenza che risponde alle domande che avevamo posto al comune di Ischia circa l’affidamento ad Area srl.

Ve le riproponiamo con le risposte che abbiamo estratto dalla sentenza del giudice Salzano.

Il Dispari: Perché il comune affida ad un’altra azienda lo stesso servizio per cui già paga la sua società, la Genesis?
Il giudice: “l’ingiunzione di pagamento doveva essere emessa dalla Genesis srl alla quale era stata affidata dal Comune di Ischia la fase dell’accertamento e della riscossione dei tributi comunali per una durata di 30 anni,

Il Dispari: “Come è stata scelta questa azienda?
Il giudice: “la norma primaria che abilita gli enti locali a cedere in concessione il sistema di accertamento e riscossione dei tributi di propria competenza prevede che l’individuazione dell’altro contraente debba avvenire con procedura ad evidenza pubblica che può anche svolgersi in ambito comunitario

Il Dispari: “Perché questo servizio, così delicato, è affidato in via sperimentale? Da quando si affidano i servizi in via sperimentale?
Il giudice: “L’attività di riscossione coattiva dei tributi e delle altre entrate di spettanza degli enti territoriali soggiace ad una diversa disciplina a seconda che venga affidata o meno al servizio nazionale della riscossione, e quindi agli “agenti della riscossione” e hanno integrale applicazione le disposizioni del D.P.R. 602/73;

Il Dispari: “Può una decisione del genere essere assunta da un dirigente senza nessun atto di indirizzo politico?
Il giudice: “la società Area srl non aveva alcun potere al riguardo (in mancanza di un accordo tra la Genesis e tale società), risultando per di più investita in modo anomalo attraverso una convenzione sottoscritta dal dirigente in contrasto con la delibera dell’organo collegiale dell’ente cui spettano i poteri di indirizzo e di programmazione”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui