Dionigi Gaudioso: “Stiamo scrivendo il futuro di Barano”

0

A margine del consiglio comunale di ieri mattina, il sindaco di Barano, Dionigi Gaudioso, ha diffuso un intervento, tra il politico e il tecnico, che riassume la grande mole di opere pubbliche che sono in corso sul territorio del comune di Barano. Un’azione virtuosa che, va riconosciuto, porta sicuramente lustro alla gestione Gaudioso 2.0 nel comune dei Maronti.

L’INTERVENTO DEL SINDACO. Colgo l’occasione – scrive il sindaco di Barano – per tracciare un bilancio degli interventi messi in campo nell’ultimo anno da questa Amministrazione, soprattutto in materia di opere pubbliche. È indiscutibile l’impegno di progettare il futuro, ponendo in essere interventi di grande impatto per il nostro Comune, ma – cosa ancor più importante – senza alcun onere finanziario per l’Ente. Infatti, grazie all’impegno costante dell’Amministrazione, che mi onoro di guidare, tutte le opere in corso di esecuzione e quelle che a breve partiranno, trovano copertura in finanziamenti pubblici o in devoluzioni di vecchi mutui.

Una premessa che intendo fare è che queste opere pubbliche, oltre a dare slancio allo sviluppo del Paese, rappresentano anche uno strumento per ossigenare la nostra economia, messa a dura prova dal Covid-19 e dai conseguenti blocchi del sistema produttivo. Innanzitutto c’è la metanizzazione del territorio comunale, che prosegue spedita e si avvia alla sua definizione. Nel giro di poco tempo, infatti, il sistema di distribuzione del gas metano sarà avviato e molti Cittadini potranno già usufruire dei vantaggi di questo gas economico e sostenibile. Mentre la ditta esecutrice dei lavori curerà anche la riasfaltatura delle strade interessate dal passaggio delle tubazioni, noi provvederemo al rifacimento dell’asfalto delle strade restanti, grazie ad un finanziamento regionale del valore di 981.715,10 euro. Va evidenziato che l’intervento di metanizzazione non costerà un centesimo all’Ente.

Sempre in materia di opere pubbliche, è partito il risanamento della ex Chiesa Santa Maria delle Grazie (la cosiddetta “Chiesa Baldino”). È un intervento di cui andiamo particolarmente orgogliosi, in quanto esso ci consentirà di recuperare un importante bene comunale ma, prima ancora, di metterlo in sicurezza. Anche quest’opera, del valore di ben 2.725.000,00 euro, è completamente finanziata con fondi ministeriali. Ulteriori 799.500,00 euro ci sono stati assegnati per la messa in sicurezza dei terrazzamenti della stessa Chiesa Baldino.

Gli stessi fondi che ci consentiranno di intervenire presso la Sorgente di Olmitello ed il municipio. Per Olmitello abbiamo ottenuto innanzitutto 1.050.000,00 ed 850.000,00 euro (con due separati filoni di finanziamento) per la messa in sicurezza dei costoni. Il primo finanziamento è già molto avanzato, tant’è vero che stiamo per appaltare i lavori, mentre il secondo è nella fase della progettazione. Ulteriori 850.000,00 euro sono stati presi per la messa in sicurezza dell’alveo.

Per la messa in sicurezza della casa comunale, invece, abbiamo a disposizione 1.275.000,00 euro. I lavori al municipio inizieranno subito dopo l’election day di settembre, in quanto ci è sembrato opportuno (sia per agevolare i lavori dell’ufficio elettorale, sia per ridurre i disagi per la Cittadinanza) procrastinare l’intervento, anche se abbiamo tutto pronto. 

Sempre in tema di sicurezza, non posso non ricordare i finanziamenti ottenuti per la progettazione del miglioramento e dell’adeguamento sismico ed antincendio degli edifici scolastici presenti sul territorio comunale. Abbiamo poi ultimato i lavori di sostituzione del solaio alla scuola dell’infanzia di Barano: l’opera, costata 37.435,88 euro, è finanziata con il diverso utilizzo di un mutuo contratto con Cassa Depositi e Prestiti. Manca poco anche per completare il riordino della numerazione civica e dell’onomastica stradale, operazione per certi versi storica, iniziata con la precedente Amministrazione ed ora in dirittura d’arrivo. A brevissimo comincerà la posa delle mattonelle con i nuovi numeri ed anche questa operazione non costerà alcunché alla collettività, in quanto le mattonelle saranno comprate anch’esse grazie alla devoluzione di un vecchio mutuo contratto con Cassa Depositi e Prestiti.

Altro intervento di cui andiamo orgogliosi è la sistemazione del campetto di calcio adiacente l’edificio scolastico sito alla via Acquedotto. Fra pochissimo potremo inaugurare la struttura, che in orario scolastico sarà messa a disposizione della scuola, mentre di pomeriggio sarà accessibile liberamente. In questo modo offriremo un’attrattiva sana ai nostri ragazzi. Si tratta di un altro intervento “a costo zero”, in quanto finanziato con fondi ministeriali. Sempre in riferimento alla scuola di Fiaiano, inoltre, abbiamo effettuato il rifacimento dell’ingresso, con la realizzazione della tettoia che garantirà ai bambini il riparo dalle intemperie.

Restando in materia di sport, grazie a 90.000,00 euro ottenuti in virtù del Decreto Crescita abbiamo messo a posto la struttura sportiva adiacente l’istituto “Anna Baldino”, intervenendo sia sul palazzetto che sugli spogliatoi.

Con somme derivanti dalla devoluzione di un mutuo abbiamo effettuato alcuni lavori di sistemazione alla struttura sportiva sita alla via Giuseppe Garibaldi (già adibita a campo di calcetto), mentre con ulteriori proventi dei mutui stiamo provvedendo al suo pieno recupero.

Un altro filone di finanziamenti a cui abbiamo attinto è quello della Città Metropolitana. Innanzitutto, c’è la riqualificazione della Piazza di Piedimonte, che è rientrata nel Piano Strategico Metropolitano. Questo intervento darà un nuovo volto alla Piazza e comporterà la realizzazione di un parcheggio interrato che migliorerà notevolmente la vivibilità della zona. L’opera, dal valore di 980.000,00 euro, è attualmente nella fase della progettazione.

Grazie ai fondi della Città Metropolitana, inoltre, abbiamo realizzato anche degli importanti interventi in tema di ecologia ed ambiente. Innanzitutto abbiamo intercettato due finanziamenti (di cui uno di quasi 100.000,00 euro) con i quali stiamo realizzando delle aree verdi nelle curve dei Maronti. Inoltre, con 64.323,43 euro provenienti sempre dalla Città Metropolitana abbiamo realizzato degli interventi di adeguamento dell’isola ecologica di Piedimonte e con altri fondi abbiamo comprato dei cassoni per lo smaltimento dei rifiuti. Ancora, nell’ambito dei contributi corrisposti dallo stesso Ente metropolitano per l’acquisto di mezzi di protezione civile, abbiamo ottenuti altri 15.000,00 euro, grazie ai quali stiamo completando le procedure per l’acquisto di un furgone.  

Significativo è anche l’intervento di sicurezza stradale realizzato nella cosiddetta “curva dei sanpietrini”, a via Angelo Migliaccio, dove, anche per rispondere alle istanze di EAV bus, è stato collocato il tappeto di asfalto. I cubetti in pietra lavica, invece, sono stati sistemati nell’area di parcheggio sottostante il ponte di Nitrodi, a sua volta interessata da un profondo lavoro di restyling completato dall’illuminazione dello stesso ponte.

Voglio poi ricordare che il Comune, grazie ad 80.000,00 euro messi a disposizione dal FLAG, ha acquisito la proprietà della Torre quattrocentesca di Testaccio, che è destinata ad ospitare eventi ed un museo del mare. Sempre per quanto riguarda la frazione di Testaccio, abbiamo aderito ad un bando del Ministero per i Beni culturali dedicato ai borghi ed auspichiamo fortemente che anche questo progetto venga ammesso a finanziamento.

Per effetto della sinergia con l’EVI, poi, abbiamo completato la posa delle tubazioni delle acque nere e bianche di via Regina Elena, che confluiranno nel depuratore posto nei pressi del cimitero di Piedimonte. Adesso si attende che EVI effettui i collegamenti, propedeutici all’attivazione dell’impianto di depurazione.

Voglio ricordare anche il finanziamento di 32.000,00 euro ricevuto nell’ambito dell’iniziativa “Spiagge sicure”. Con queste risorse abbiamo assunto dei vigili stagionali che stanno dando un significativo supporto al Comando di Polizia municipale nella sorveglianza del territorio e degli arenili in particolare. Inoltre abbiamo altresì comprato una vettura sempre per lo stesso Comando.

In ultimo non posso non menzionare le tante pratiche di condono esaminate con speditezza, realizzando il duplice obiettivo di dare risposte alle esigenze dei Cittadini e di far entrare nuove risorse nelle casse comunali.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui