Dionigi Gaudioso: “Sono sereno e mi rimetto al giudizio del popolo di Barano che saprà premiarci”

0

Il sindaco uscente di Barano commenta la sua candidatura al secondo mandato

La lista “Democrazia e Progresso”, con il suo simbolo storico che rappresenta questo gruppo politico e rappresenta la continuità che in qualche modo si richiama anche allo slogan “Completiamo l’opera, continuiamo insieme!” ciò che avete iniziato 5 anni fa.
“Si, tutto confermato. Come avevo già detto da tempo, sono io candidato sindaco di questo gruppo e penso che negli ultimi 5 anni abbiamo lavorato bene. Oggi ci presentiamo con una certa tranquillità agli elettori di Barano per essere giudicati. Quello che abbiamo fatto in questi cinque anni, credo sia, davvero, un bel lavoro e, con un po’ di modestia, credo che meritiamo la riconferma ampiamente. Spero che sarà una campagna elettorale tranquilla. Noi contenti di come abbiamo completato la squadra perché siamo riusciti a realizzare un mix di giovani e persone più esperte”

Sindaco, poi avrai modo di illustrare il programma, quello che hai fatto per Barano e quello ancora che vorrai mettere in campo. Qual è l’opera degli scorsi cinque anni che rappresentano la cifra di Dionigi Gaudioso Sindaco.
“Iniziamo dai Maroni. Il lavoro che stiamo facendo ai Maronti e all’Olmitello è importantissimo. Non posso non parlare dell’impresa che stiamo facendo nel complesso Baldino, che non è una chiesetta e di cui, forse, qualcuno non ha compreso bene il valore di quella struttura che ricordo, era abbandonata da circa 70 anni. E’ importante per il territorio che il comune renda funzionali e produttive le sue proprietà. Lì potremo gestire degli eventi, funzionalizzare delle aree e trovare vantaggi per il comune da tutta una serie di motivazioni che produrranno, sicuramente, sviluppo. Ci sono tante cose, però, veramente sono contento di quello che sono riuscito a fare sia col gruppo politico, sia con tutti i dipendenti comunali che veramente mi hanno seguito e io li ringrazio pubblicamente per tutto quello che hanno fatto in questi cinque anni. Una grande squadra, sia come amministratori ma anche per i dipendenti che mi hanno aiutato tantissimo.

E la lista?
Democrazia e Progresso è una bella lista. Oltre agli amministratori uscenti, sono felice che fanno parte della mia squadra Pasquale Iacono, Giancarlo Lubrano Lavadera, Marina Manzi, Carmelo Mattera e Francesca Mattera che si vanno a unire anche ad Elvira Mattera che cinque anni fa risultò la prima dei non eletti con 450 voti. Sei uomini e sei donne con una completa parità di genere. Sono davvero contento”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui