venerdì, Marzo 5, 2021

Dionigi Gaudioso: “Avviata la stagione delle opere pubbliche di Barano”

In primo piano

Enzo e Gianluca. Ciò che Giosi ha diviso, Giosi ha unito

Gaetano Di Meglio | Era il 2015, dopo aver superato la sbornia e archiviato gli schiaffi elettorali della prima elezione...

Il Consiglio di Stato tentenna… Ma a Lacco Ameno è guerra di denunce anonime

Attesa febbrile per la pronuncia dei massimi giudici amministrativi sulla sorte della “fascia tricolare”: rivince Pascale o è la volta di De Siano?. Con la guerra giudiziaria e politica, prosegue la stagione dei corvi. Denunce apocrife con accuse ai politici. Accusatori e accusati fanno parte tutti della stessa barca

Giosi Ferrandino: “Ischia non perdere l’occasione Recovery”

https://youtu.be/hXXKLSQURO8 Gaetano Di Meglio | Con l'eurodeputato PD, Giosi Ferrandino, una riflessione sul governo Draghi, le possibilità del Recovery Fund...

Ugo De Rosa | L’Amministrazione comunale di Barano si avvia a realizzare tre progetti di messa in sicurezza sul territorio già approvati da tempo e finanziati con fondi ministeriali appositamente dedicati a tali interventi.
“Con la pubblicazione di questi tre bandi – dichiara il Sindaco Dionigi Gaudioso –la stagione delle opere pubbliche (già di per sè ben avviata: si pensi al metano, ai lavori nel Piazzale dei Maronti, alla toponomastica, solo per citarne alcune) entra ulteriormente nel vivo. Ad Olmitello interverremo sia sull’alveo, con la realizzazione di strutture di contenimento delle sponde, sia sui costoni, con il rivestimento ed il rafforzamento della scarpata in roccia”.

Significativo è anche l’intervento che interesserà il complesso immobiliare “Baldino”, a Fiaiano. “Qui – prosegue il Sindaco – i lavori di cui ai tre bandi riguarderanno la realizzazione di un parcheggio e la sistemazione delle aree esterne e si affiancheranno alle lavorazioni già avviate, tese al recupero ed alla riqualificazione complessiva della struttura, che nei mesi scorsi abbiamo già provveduto a mettere in sicurezza con l’allestimento dei ponteggi. L’eliminazione del pericolo – aggiunge –già costituisce un ottimo risultato, ma l’idea che abbiamo è ben più ampia, in quanto vogliamo altresì rendere fruibile l’intera struttura, che ha un potenziale molto elevato, anche da un punto di vista commerciale. Spesso sento parlare, in riferimento ad essa, di “Chiesa” Baldino, ma mi permetto di dire che questa dicitura è riduttiva, in quanto la Chiesa, la cappella, costituisce solo una minima parte di un complesso molto più vasto, la cui estensione non sempre si riesce a percepire dalla strada, dall’esterno. Ecco: la nostra Amministrazione intende recuperare l’intera struttura, compresa, per l’appunto, l’area esterna che ospiterà un ampio parcheggio”.

Tutti i lavori in programma non graveranno sulle casse del Comune collinare. “Ci tengo ad evidenziare – spiega Gaudioso – che tutti questi lavori non costeranno un centesimo alle casse comunali, in quanto essi sono finanziati con fondi ministeriali destinati alla messa in sicurezza del territorio . È una precisazione importante – puntualizza il primo cittadino – soprattutto in un momento economicamente difficile come quello attuale. Questo mi inorgoglisce doppiamente, perché non solo realizzeremo dei lavori notevoli per il territorio a costo zero, ma allo stesso tempo creeremo un indotto ugualmente importante, sotto forma di occasioni di lavoro. E, in tempi di Covid, con l’economia che è rimasta ferma a lungo, questa sarà una boccata d’ossigeno importante”.

Il box. Alveo e costoni di Olmitello, inizia l’iter di gara per i lavori
Come passaggio propedeutico per l’appalto dei lavori, il responsabile dell’Utc in qualità di rup ha pubblicato l’avviso per manifestazione di interesse per individuare poi gli operatori da invitare alla procedura negoziata. L’intera procedura viene espletata sulla piattaforma telematica Asmecomm.

Il primo progetto è quello che prevede i “Lavori di messa in sicurezza dei terrazzamenti del complesso annesso alla ex chiesa Santa Maria delle Grazie” a Fiaiano. L’importo dei lavori a base d’appalto ammonta a 545.000 euro e verranno aggiudicati con il criterio del minor prezzo.
Gli altri due progetti riguardano l’area di Olmitello. Nel primo caso dell’alveo, per un costo a base di gara di 582.950 euro. Anche in questo caso verranno aggiudicati con il criterio del minor prezzo.
L’ultimo progetto prevede invece i lavori di messa in sicurezza dei costoni di Olmitello, per un importo base di 575.729 euro e anche qui l’appalto verrà aggiudicato con il criterio del minor prezzo.

In tutti e tre i casi il termine per la presentazione delle manifestazioni di interesse scade alle ore 10.00 del 1 marzo.
Complessivamente, è in ballo oltre un milione e mezzo di lavori da eseguire sul territorio che solo i relativi finanziamenti renderanno possibili.
Si tratta però ancora del primo passo per la realizzazione effettiva, in quanto occorrerà poi procedere alla indizione della procedura negoziata invitando le imprese individuate. Certamente occorre fare presto per rispettare i termini imposti dai finanziamenti e, soprattutto nel caso di Olmitello, mettere in sicurezza un’area a forte rischio idrogeologico.

- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli

Cambio RUP per la gara, la Schioppa sostituisce Concetta De Crescenzo

Ugo De Rosa | L’Ambito N13 ha aggiudicato la gara per affidare i servizi per l'accesso e il funzionamento dell’Ufficio...
- Advertisement -