Difendiamo il nostro mare e le nostre spiagge

0

Leo Pugliese | La conservazione della biodiversità, lo sviluppo sostenibile, la valorizzazione e la promozione delle area marina Protetta Regno di Nettuno, la lotta all’inquinamento e alla pesca illegale, l’educazione ambientale,  da sempre mirano a sollecitare l’impegno delle istituzioni e ad accrescere l’attenzione e il coinvolgimento dell’opinione pubblica attraverso i  media verso la salvaguardia di quel bene prezioso che è il mare,  il nostro mare.

L’azione nel tempo della solerte Guardia Costiera Isolana è stata sempre improntata ad avere un giusto equilibrio tra la tutela ambientale e le esigenze di sviluppo economico e sociale, la repressione feroce di ogni tipo di abuso e caratterizzata da posizioni propositive in linea con la sua istituzione.

Molto frequentemente, infatti, ne diamo contezza dalle pagine di questo giornale. Nell’ultimo periodo a spingere sempre di più l’asticella verso l’alto sono anche le forze politiche e associazionistiche come ultima quanto rappresentato dal portavoce di  Procida in Movimento Peppe Giaquinto che attraverso il suo canale social ha rappresentato:

«La senatrice del Movimento 5 stelle Virginia La Mura ha ricevuto tutte le mie segnalazioni con le foto della assurda situazione che si verifica nelle nostre baia e davanti le nostre spiagge con l’aggravante che molti siti ricadono all’interno dell’area marina protetta Regno di Nettuno e nel caso della spiaggia delle Grotte proprio davanti agli Uffici della Capitaneria di Porto.
La senatrice ha mostrato tutto il suo interessamento e sensibilita’ sul problema e invita voi tutti a inviare foto e considerazioni sulla pagina di Virginia La Mura o via messaggio alla pagina o nei commenti al post o, ancora, pubblicando sui social con l’hashtag #OperazioneMareBlu le immagini delle problematiche relative al mare e alle spiagge che frequentate. Potete denunciare sporcizia, inquinamento del mare, problemi di accessibilità agli stabilimenti, attività abusive, barche troppo sotto costa, sversamenti. Portera’ le vostre segnalazioni nelle sedi opportune affinché si possa sempre più tutelare il nostro più grande bene: il mare. Aiutiamoci a difendere il mare!»

OPERAZIONE MARE BLU

La senatrice del Movimento 5 Stelle Virginia La Mura ha lanciato la campagna “Mare Blu” un sistema di segnalazioni con foto e video delle criticità che riguardano l’inquinamento del mare e delle spiagge. La campagna si articolerà attraverso il profilo Facebook della senatrice che raccoglierà le segnalazioni attraverso i messaggi privati con l’hastag #salviamoilnostromare. “Le criticità possono riguardare inquinamento della spiaggia o del mare, inaccessibilità per disabili, barche troppo vicine alla costa, scarichi fognari, rifiuti galleggianti, schiumette,  abusi e così via – spiega La Mura in una nota –  Sto ricevendo tantissime segnalazioni e andrò avanti tutta l’estate a raccoglierle, catalogarle, mapparle, per poi portare tutto in parlamento”. “Importantissimi i rapporti delle commissioni di inchiesta – prosegue la senatrice – ma supportati anche dalle segnalazioni puntuali dei cittadini, che possono fungere da vere e proprie sentinelle dell’ambiente. In questo modo l’attenzione pubblica sulle criticità ambientali che viene dal basso arriva direttamente al legislatore e al governo che se sensibile, come il nostro Ministro all’Ambiente Sergio Costa, saprà dare una risposta valida”. Tutti i materiali e le segnalazioni raccolte dalla senatrice La Mura saranno raccolte in un dossier che sarà consegnato al Ministro dell’Ambiente Sergio Costa. Nonostante il trend positivo della balneazione in Campania (i dati dell’Arpa Campania indicano nella nostra regione l’81% di costa balneabile nel 2011 e il 96% nel 2017) il sistema di depurazione delle acque civili dei comuni campani è molto lontano dall’essere efficiente. ” Lo dimostrano le tante segnalazioni che arrivano quotidianamente sulla mia pagina, io stessa con l’attuale presidente della commissione Cultura alla Camera Luigi Gallo abbiamo fatto un esposto in Procura per l’inefficiente depurazione in un Comune costiero del vesuviano” racconta la senatrice.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui