fbpx
Home4wardDieta per la mente | #4WD

Dieta per la mente | #4WD

Daily 4ward di Davide Conte del 17 luglio 2021

Leggere i dati progressivi sulle copie vendute da quotidiani e periodici in Italia fa letteralmente rabbrividire. I numeri sono in picchiata assoluta e non solo (ma principalmente, senza dubbio) per l’avvento di internet e delle breaking news a portata di mano di chiunque, ma anche per il fatto che le nuove generazioni sono totalmente ignare del gusto di aprire un giornale di alcun genere e premiare lo sforzo editoriale di chi scrive per mestiere, cercando non solo di fare informazione ma di mantenere viva più che mai la cultura del lettore-tipo; una figura, questa, in estinzione come una vera e propria specie protetta.

Se leggere fu definito da un noto spot governativo “cibo per la mente”, è evidente che i potenziali fruitori di questo genere di pasto lo considerano sempre più al pari di quel che rappresenta la carne per un vegetariano, quindi da bandire con tutte le loro forze. Intanto, il lessico dei nostri giovani, che una volta era sensibilmente arricchito da una buona e costante lettura e non necessariamente di pesanti mattoni da abbandonare alla polvere del comodino a causa della noia scaturente dai loro contenuti, peggiora sempre di più. Sento aitanti adolescenti, studenti alle superiori, incapaci di coniugare correttamente un congiuntivo, così come un passato remoto un tantino più complicato degli ausiliari “essere” o “avere” o -peggio ancora- di abbinare come si deve questi ultimi al verbo utilizzato.

Oggi la lettura è considerata perlopiù una perdita di tempo; non più il rifugio di chi è riuscito a ritagliarsi un momento di tranquillità dopo una giornata di lavoro, o ancora, l’accessorio preferito da portare sotto l’ombrellone e da utilizzare anche come prologo a una meritata pennichella o da conciliatore del sonno notturno. Le fonti per informarsi sono tante, a cominciare da quell’arto biomediatico che è il nostro smartphone e che, secondo molti, può sostituire alla grande qualsiasi conoscenza o memoria. Ma… fu vera gloria?

Gli altri articoli
Related News
- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui