Di Spigna vola in Sardegna: «Non potevo dire di no al presidente Goveani»

0

Giovanni Sasso | «Altro colpo di mercato per il BariSardo del neo presidente Roberto Ibba. Arriva in Ogliastra un centrocampista di grande esperienza, Luca Di Spigna, classe 1986 nell’ultima stagione al Barano (Eccellenza campana), prima ancora nel Real Forio 2014 (la squadra del proprio paese, sempre Eccellenza), nell’Ischia e nel Procida (queste ultime in Promozione) ma vanta anche 45 presenze in serie D e la vittoria del campionato a Ischia quando il presidente era proprio Roberto Goveani. “Un valido elemento che avrebbe meritato il professionismo», sottolinea il presidente Roberto Ibba”».

E’ quanto riporta ieri il “Diario Sportivo”, notiziario di calcio sardo che segue da vicino anche le piccole realtà. Il BariSardo è una di queste ma, per ambizioni societarie e mercato finora effettuato, si può immaginare ancora per poco. Luca Di Spigna ha estimatori anche al di fuori dei confini regionali. Che col tempo fosse diventato un personaggio, lo si evince dai “like” che puntualmente riceve a margine dei propri post pubblicati su “Facebook”. Numeri da giocatori “importanti”, come si dice in gergo pallonaro. Tra questi proprio Goveani che ha sempre avuto un debole per “O Piezz” foriano. E’ quindi ufficiale il trasferimento del centrocampista in Sardegna, «Ho sposato il progetto di Goveani e del presidente Ibba – dice Luca –. Ho ricevuto proposte da una squadra dell’isola di Gozo che partecipa alla massima serie di Malta. Lì c’è il mio amico d.s. Governucci. Mi hanno contattato anche Racing Capri, Real Forio e altre squadre della cerchia napoletana ma ho deciso che è arrivato il momento di cambiare aria. Non l’ho fatto quand’ero un ragazzino lo faccio adesso che ho un pizzico di esperienza in più. Ho l’entusiasmo giusto».

Il club sardo, sui propri profili social, presenta Di Spigna in pompa magna: «La società USD BariSardoCalcio1971comunica di avere chiuso l’accordo per l’arrivo in biancoblu’ del centrocampista Luca Di Spigna. Giocatore di esperienza proveniente dal Barano, una delle squadre dell’Isola d’Ischia, militante nell’Eccellenza campana, Di Spigna ha passato l’intera carriera giocando nelle compagini delle isole del Golfo di Napoli: dal Procida, al Forio a Barano fino a quell’Ischia di Goveani che ebbe anche Ninni Corda come allenatore, il quale apprezzò l’allora giovanissimo Di Spigna al punto di volerlo portare in Sardegna. In quell’occasione (il campionato era quello della stagione 2003/2004) non se la sentì, ma questa volta non ha resistito al progetto presentatogli da Roberto Goveani stesso, con il quale è sempre rimasto in contatto».

Roberto Goveani e l’amico di sempre Edoardo Fiammotto, abbandonato poche settimane fa il progetto Racing Capri, ripartono dal BariSardo, squadra che parteciperà alla Prima Categoria ma che è ricca di calciatori con trascorsi in D ed Eccellenza in importanti squadre campane e non. Sulla carta una formazione destinata ad arrivare in breve tempo ai vertici regionali. «Ho un accordo di due anni. Nel primo sarò il capitano della squadra – sottolinea Di Spigna – nel secondo valuterò l’ipotesi di fungere da vice allenatore. Il progetto è ambizioso, si mira al raggiungimento della serie D nel giro di qualche anno. La squadra è già in ritiro a Nuoro. Il 2 settembre lascerò il lavoro (all’Eden Park di Forio scapperà qualche lacrimuccia, ndr) e partirò alla volta della Sardegna. Oltre a Goveani, ringrazio il presidente Ibba che ha mostrato fiducia in me. Non ho badato alla categoria, ma al progetto. Se sono sbarcato in Sardegna, merito è anche dell’allenatore Vittorio De Carlo (difensore ex Turris, Giugliano, Nuorese e Torres, ndr). L’affetto per Goveani va oltre il mondo del calcio. E’ un grande intenditore e cercherò di non deluderlo. Non vedo l’ora di iniziare questa nuova avventura, spero che vada tutto per il verso giusto. I miei amici sardi mi stanno aspettando, sono passati diversi anni ma determinati rapporti sono rimasti inalterati».

Di Spigna ha parole di elogio per l’ex presidente del Torino che nel 2003 rianimò letteralmente una piazza, quella gialloblù, che stava ripiombando nell’oblio. «Il presidente ha sempre bellissimi ricordi dell’isola, è innamorato di Ischia. Non potevo più aspettare. Da circa un mese ho ricevuto questa proposta e dovevo dare una risposta. Mi è dispiaciuto non accettare l’offerta dell’amico Governucci e di mister Ciramella che gestiscono una squadra a Gozo. A Goveani non avrei potuto dire di no. In questi anni con il presidente ci siamo sentiti spesso. Dicevamo che prima o poi ci saremmo incontrati di nuovo e così è stato. Nel 2004 Ninni Corda mi voleva alla Nuorese ma decisi di restare qui».

Sistemazione sempre “isolana” dunque per Di Spigna che esce dal…Villaggio, prendendo spunto da un articolo che riguardava proprio Di Spigna, pubblicato diversi giorni fa da un sito specializzato. Villaggio come piccolo centro o inteso come riferimento per le vacanze che, calcisticamente parlando, per “O Piezz” sono durate anche troppo. «Pare che l’amore per le isole, però, non sia un fuoco fatuo. La prossima destinazione per Di Spigna potrebbe essere anche all’estero, ma una cosa pare certa: tutt’intorno deve esserci il mare». Nel frattempo Goveani, sul profilo di Lucariello, posta una foto dell’enorme spiaggia della cittadina dell’Ogliastra. Niente male… Buona fortuna, Piezz!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui