fbpx

Derby di Promozione. Procida, passo avanti verso la salvezza

PROMOZIONE | LACCO POCO INCISIVO. NELLA RIPESA DECIDONO VENEZIANO E COSTAGLIOLA L.

Must Read

Tre punti a Lacco Ameno e riprende la corsa verso la salvezza. L’Isola di Procida getta il cuore oltre l’ostacolo, piega i rossoneri che giocavano per la prima volta nel loro stadio, e si porta a ridosso del duo Terzigno-Montecalcio, le prime squadre fuori dalla mischia. Il Lacco rinvia ulteriormente l’appuntamento con la vittoria, con la zona play-out che dista sempre quattro punti.

Tuttavia il Lacco poco incisivo visto ieri (una grande occasione nelle fasi iniziali, poi tanto affanno), ben difficilmente riuscirà ad evitare la retrocessione diretta. Nonostante il ritorno di Calise nelle retrovie che infonde esperienza e qualità, nonostante il rientro di Romano e gli arrivi di Sorrentino e Migliaccio, i rossoneri non hanno mai messo alle corde il Procida, nemmeno quando i biancorossi sono rimasti in dieci, ironia della sorte appena dopo il gol del vantaggio di Veneziano, già ammonito ed autore di una esultanza ritenuta non idonea nei pressi dell’angolo dove erano assiepati una decina di ultras procidani, impossibilitati ad entrare al pari dei sostenitori lacchesi, presenti nell’angolo opposto, quello attiguo agli spogliatoi. La squadra di Simone Lubrano, dopo un primo tempo sulle sue, nella ripresa ha atteso l’attimo giusto per pungere, chiudendo il derby con Lorenzo Costagliola che riprende un viatico che prima della sosta sembrava definitivamente interrotto.

SCHIERAMENTI – Nel Lacco, davanti a Mario Di Meglio, Calise agisce centralmente insieme a Boria. Romano e Verde i terzini. A centrocampo Tessitore, Seprano con Sorrentino largo a destra e Migliaccio a sinistra, con Iovene a supporto di Riccio. Nelle fila procidane esordio per il baby portiere Francesco Sbrizzi (2005). Gamba e Piro sulle corsie, Muro e Esposito i centrali. In mediana Paccone, Veneziano e Tony Costagliola, con Vanzanella e Lorenzo Costagliola a ridosso di Ambrosino.

LA PARTITA – Nel primo quarto d’ora sono gli specialisti delle palle inattive a provarci: al 12’ dal vertice sinistro Tony Costagliola impegna Di Meglio; 3’ dopo Iovene dalla lunga distanza manda alto. Rossoneri pericolosi al 18’: Tessitore dal limite chiama Sbrizzi alla parata in due tempi. Occasionissima per il Lacco al 22’: sponda di Iovene per la testa di Migliaccio che è solo ma colpisce il palo alla sinistra del portiere. Al 32’ proteste procidane per un fallo in area di Romano su Vanzanella: Pisano di Ercolano lascia correre. Passano 10’ e Vanzanella stavolta viene toccato poco dentro l’area da Verde: tutti si aspettano il fischio di Pisano che però non arriva. 1’ dopo assist aereo di Ambrosino per Costagliola L. che di “mangia” un gol fatto.

Nella ripresa Migliaccio spara alto dalla destra e viene sostituito da Di Meglio S. Il Lacco al 10’ potrebbe sbloccarla ma Sorrentino, su assist di Iovene, si fa respingere il tiro da Sbrizzi. Gol fallito… Al 18’ angolo dalla sinistra di Costagliola e Veneziano salta con ottima scelta di tempo, siglando il gol dello 0-1, beccandosi però la seconda ammonizione per l’esultanza smodata. A questo punto ti aspetti un Lacco all’arrembaggio ma è Vanzanella a recuperare palla, smistandola per Costagliola L. che ha spazio ma spreca. I padroni di casa si fanno vivi al 34’: Iovene dalla distanza chiama Sbrizzi alla parata difficoltosa. Poco dopo angolo dalla sinistra e il neo entrato Muscariello di testa sfiora il secondo palo. Passano 2’ e i tre punti vanno in ghiaccio. Sorrentino cade in area: scatta il contropiede procidano, Vanzanella serve Tony Costagliola, assist per il fratello Lorenzo che scarica un preciso destro. Nel recupero, Iovene colpisce la traversa con una rasoiata poco dentro l’area. Proprio sul gong, Di Meglio evita la doppietta a Costagliola L.


LACCO AMENO 0
ISOLA DI PROCIDA   2

LACCO AMENO: Sbrizzi (39’ st Lubrano Lavadera), Gamba A., Veneziano, Piro, Esposito, Paccone, Vanzanella (37’ st Aurelio), Muro, Ambrosino (49’ st Calise), Costagliola A., Costagliola L. (In panchina Scotto, Pisano, Scotto di Perrotolo, Gamba M., Vicidomini, De Candia). All. Simone Lubrano Lavadera.

ISOLA DI PROCIDA: Di Meglio M., Verde A. (30’ st Muscariello), Romano (44’ st Nicolella), Tessitore, Calise, Boria, Sorrentino, Seprano (29’ st Trani C.), Riccio, Iovene, Migliaccio (6’ st Di Meglio S.). (In panchina Petrone, De Siano, Giulietti, Iacono). All. Nello De Siano.

ARBITRO: Pisano di Ercolano (ass. Sannino di Torre Annunziata e Morra di Napoli).

MARCATORI: nel st 18’ Veneziano, 38’ Costagliola L.

NOTE: angoli 3-1 per il Lacco. Ammoniti Muro, Veneziano, Sbrizzi, Riccio, Migliaccio, Tessitore. Espulso Veneziano al 19’ st per doppia ammonizione. Durata: pt 48’, st 51’. Si è giocato a porte chiuse.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza

Ischia, PACO FROLA ha bisogno del nostro aiuto. Ha rischiato di morire!

Paco Frola, chef ischiano e da anni trasferito negli USA è attualmente ricoverato in terapia intensiva all'ospedale di Morristown...