fbpx
HomeprimopianoDemanio: conferme e sanzioni per i tavolati di Casamicciola

Demanio: conferme e sanzioni per i tavolati di Casamicciola

Ida Ttrofa | Demanio & Tavolati. Nel caos infinito, nella eterna diatriba normativa Italia/Europa e Regione Campania, nel cruento braccio di ferro tra comune e Autorità garante per la concorrenza, va in scena a Casamicciola Terme il remake di un fil già visto. Scenario d’eccezione il litorale terremotato
Così arrivano i nuovi, vecchi, affidamenti, agli storici concessionari, dopo, ovviamente “l’irrogazione sanzione amministrativa pecuniaria in ditta” per sanare gli abusi su scogliera. Ovvero la multa per il mancato smontaggio delle opere legate alla stagionalità delle concessioni. Quasi più economico che smontarli…

Le sanzioni per sanare gli abusi e mantenere in essere le opere eseguite in assenza di titolo
Per ora, poi si vedrà, le sanzioni sono state emesse a carico di quattro ditte. 4 cosiddetti “tavolati“, le aree attrezzate su scogliera per posa tensostrutture e lettini su pedane e un chiosco – bar che non hanno provveduto allo smontaggio delle strutture e sovrastrutture installate su area demaniale entro i termini stabiliti.L’intervento ricade in zona “F4” (Territorio Destinato alla Balneazione) del vigente P.R.G..

La somma quantificata per la “multa“ è di € 1.200,00 , cadauno, quale sanzione pecuniaria omnicomprensiva. Con il pagamento di quanto sopra potrà concludersi il procedimento e consentire il rilascio del Permesso di Costruire in Sanatoria, consentendo di mantenere in essere le opere eseguite in assenza di titolo. Sono fatti salvi i diritti e gli interessi legittimi di terzi, compresi quelli di natura civilistica e patrimoniale, nonché eventuali competenze di altre autorità e/o altri soggetti diversi da questo Comune.
Il Responsabile del Procedimento è l’ing. Michele Maria Baldino, esponsabile dell’Area VII Urbanistica – Demanio e Territorio. In caso di mancato pagamento si darà luogo all’avvio delle procedure di riscossione coattiva con spese in danno del contravventore.

Conferme sul fronte mare. C’è l’aggiudicazione della “selezione dei soggetti interessati ad una procedura ristretta per l’affidamento“
Contestualmente è stato dato seguito all’aggiudicazione efficace e definitiva relativa alla “selezione dei soggetti interessati ad una procedura ristretta per l’affidamento di un servizio di gestione area attrezzata per posa tensostrutture e lettini su pedane, ai sensi dell’art. 45 bis cn all’interno della concessione, nonché per l’affidamento della gestione di un chiosco- bar all’ottenimento delle autorizzazioni di legge dei vari lotto in concessione. Si tratta ovviamente di conferme in favore dei Cecchi gestori che detengono le aree al centro della cruenta diatriba legata al mercato ed alla libera concorrenza sulle aree demaniali.l In ogni caso, con diversi provvedimenti il responsabile dell’Ufficio Tecnico Mimmo Baldino ha aggiudicato il LOTTO “B3.a” in favore dell’operatore economico Mennella Paolo con sede a Casamicciola Terme che ha ottenuto alla via S. Girardi la Scogliera LT/F/A/C . Si tratta di una “aggiudicazione provvisoria del servizio come previsto dall’art.32 c.5 del D.Lgs 50/2016, dando atto che l’aggiudicazione stessa diverrà efficace solamente dopo la verifica del possesso dei requisirti di ordine generale“ sottolinea l’ingegnere Baldino Che altresì evidenzia come il provvedimento preveda un’entrata di € 7.500,00 quale canone annuo.

A seguire lo stesso tecnico ha approvato la proposta di aggiudicazione con la medesima procedura ed iter del MODULO “B1.d”. In tal senso è stato stabilito di aggiudicare provvisoriamente, il servizio alla ditta dell’operatore economico Nazareno Travel s.r.l. con sede legale in Lacco Ameno con una previsione di entrata di € 8.500,00 quale canone annuo. Infine, salvo nuove concessioni e rinnovi di pratiche, è stato stabilito di approvare anche la proposta di aggiudicazione del LOTTO “B1.c” in favore dell’operatore economico Acquamarina S.R.L. con sede legale in Casamicciola Terme. Il canone annuo sarà di € 9.150,00.

Quindi il comune prevede di incassare per questi tre primi affidamenti la cifra di 25.150€ quale totale del canone annuo dovuto per i soli moduli B3a ,B1d ,B1.c. I relativi contratti verranno stipulati mediante scrittura privata autenticata dal Segretario Comunale, previa presentazione da parte dell’aggiudicatario della necessaria documentazione nonché della garanzia fideiussoria a titolo di garanzia definitiva.
E’ stato dato mandato al Responsabile Unico del Procedimento, ovvero Baldino, di provvedere ora a tutti gli atti consequenziali.
La stagione 2021 e’ salva? Per ora sembrerebbe di si per chi ha voluto, nuovamente cimentarsi nell’impresa del sole a Casamicciola Terme . Riflettori comunque puntati sul fronte mare con il brivido costante che corre lungo la schiena di chi proverà a lavorare come il timore che ci si debba fermare ancora, l’ansia che il braccio di ferro con le istruzioni l’AGCOM possa avere ancora un sussulto proprio quando l’estate e gli affari entreranno nel vivo sembrano avere la meglio su molti gestori e concessionario che al momento restano guardinghi alla finestra prima di azzardare una nuova apertura. Infatti al momento sono solo tre le riaperture “certificate“ e concordate con municipio ed i suoi inquilini.

Gli altri articoli
Related News
- Advertisement -

2 Commenti

  1. Bhe conviene, per smontare e rimontare ci vorranno all in circa 15 mila euro a tavolata tanto vale pagare la sanzione di 1200 euro. È molto conveniente. C hanno guadagnato 13.800 di risparmio mica male. POVERA ITALIA!

  2. Che poi a pensarci bene si configurerebbe l occupazione abusiva di area demaniale ed il concessionario ovvero il comune dovrebbe ritirare le concessioni

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui