De Siano: “Il Barano ha dimostrato di esserci, continuiamo su questa strada”

0

Simone Vicidomini | Il Barano si rifà benissimo della sconfitta patita in casa della Sibilla Flegrea con un successo all’inglese contro il Città di Gragnano, in Coppa Campania di Eccellenza. Gli aquilotti hanno conquistato i 3 punti (anche se poco buoni per la qualificazione al turno successivo) grazie alle marcature di Grimaldi e D’Antonio, il giovanissimo prodotto della Academy. Bene, sotto il profilo del gioco, la squadra di Nunzio Gagliotti, che è apparsa in grande crescita e quindi un tantino più pronta rispetto a quanto si potesse immaginare in vista dell’inizio del campionato. Al termine del match col Gragnano, il mister del Barano non è potuto essere ai nostri microfoni per motivi di tempo, ma il suo vice si. Ecco, quindi, il commento al match di Giacinto De Siano.

Mister De Siano, un ottimo Barano ha battuto 2-0 il Città di Gragnano. C’è stata una prestazione importante di un po’ tutti i ragazzi…
“E’ stata una partita giocata bene. I ragazzi hanno dimostrato di esserci, hanno lavorato bene in questi 20 giorni ed abbiamo fatto veramente bene. C’è stato un ottimo fraseggio, un giro palla veloce, buone trame, potevamo fare qualche gol in più ma va bene così. E’ un ottimo inizio di Coppa Italia, ora ci proiettiamo sul Casoria. Giocheremo su un campo difficile ma andremo certamente a fare la nostra parte, per proseguire e fare bene sul filo del lavoro che abbiamo fatto”.

E’ d’accordo se le dico che la partita è cambiata nel secondo tempo con l’ingresso di Oratore come punta e con lo spostamento di Grimaldi sul laterale?
“Certamente. L’ingresso di un attaccante di ruolo come Oratore era fondamentale. Giocavamo bene fino alla tre quarti e non avevamo finalizzazione in profondità. Con Oratore abbiamo portato la palla più avanti di quei 15-20 metri che ci hanno dato forza e sostanza in attacco”.

Assenti Angelo Arcamone e Christian Piccirillo, ma Grimaldi e D’Antonio hanno fatto davvero bene…
“Hanno fatto bene. Attendiamo questi rientri che per noi sono di fondamentale importanza, ma diamo merito ai ragazzi che hanno giocato col Gragnano. Hanno fatto veramente bene, hanno lottato, hanno dato forza alle impostazioni ed al gioco che il mister ha preparato in settimana. Quindi andiamo avanti così, i ragazzi sono sulla strada buona, perché hanno voglia di far bene e riscattarsi dopo l’ultimo campionato che abbiamo fatto, nel quale siamo retrocessi. Quest’anno ci tengono prima loro a fare bene”.

Sabato ci sarà la sfida al Casoria, su un campo difficile. Il Barano proverà a rubare qualche punto…
“Certo. Andremo a Casoria a fare la nostra partita, senza timore reverenziale. Cercheremo di fare la nostra partita per dare continuità ai risultati che ci siamo prefissi”.

La rosa è completa oppure arriverà ancora qualche altro calciatore?
“Questa è una domanda che deve fare alla società. Certamente, abbiamo allestito una rosa che riteniamo competitiva. Certo, se la società ci darà ancora una mano, qualcosa dovremo ancora prendere per completare la rosa. Se poi non arriverà nessuno, resteremo col gruppo attuale, pienamente soddisfatti di questi ragazzi”.

L’Eccellenza sarà difficile quest’anno. Il campionato è stato ampliato nell’organico ed anche le retrocessioni per girone sono aumentate. Il Barano, oggi come oggi, ha la possibilità di giocarsi la salvezza diretta?
“Il Barano deve lavorare, lavorare, lavorare. Sul campo. Attraverso il lavoro, possiamo portare a pieno compimento queste nostre soddisfazioni. Il lavoro paga, l’ho sempre detto. Questi ragazzi stanno dimostrando di avere voglia. Forse siamo stata l’unica squadra in Italia a fare allenamento il 14, il 15 ed il 16 di agosto. Siamo sul pezzo e continuiamo su questa strada”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui